Ma chi non conosce la musica può far parte di un’orchestra?

Certamente sì, secondo Esagramma, il Centro di clinica, ricerca e formazione per il disagio psichico e mentale, che lo dimostrerà anche il 12 aprile a Lucca, con un workshop successivo a una nuova esibizione della propria Orchestra Sinfonica. L’evento concluderà la Rassegna “Musica Ragazzi”, proposta dall’Associazione Musicale Lucchese, per la dodicesima stagione del Festival “Lucca in Musica”

Licia Sbattella

Licia Sbattella condurrà il workshop di Lucca

Proprio in uno dei giorni clou del Festival del Volontariato di Lucca – del quale abbiamo ampiamente riferito in altra parte del giornale – la città toscana sarà animata da un altro interessante evento, che vedrà per protagonista il Centro Esagramma, di cui seguiamo sempre ben volentieri le varie iniziative.

A concludere infatti il calendario della Rassegna Musica Ragazzi, proposta per la dodicesima stagione del Festival Lucca in Musica dall’Associazione Musicale Lucchese, che quest’anno festeggia tra l’altro i suoi cinquant’anni di attività, sabato 12 aprile (Teatro del Giglio, ore 17), sarà proprio Esagramma a curare un evento articolato su due passaggi, a partire dall’esibizione della propria Orchestra Sinfonica con brani tratti da alcune delle più belle pagine del repertorio di Grieg, Čajkovskij e Dvořák. Seguirà un workshop durante il quale il pubblico in sala verrà invitato a suonare alcuni brani insieme all’Orchestra.
«Una bella dimostrazione pratica – sottolineano i responsabili di Esagramma – dell’efficacia della nostra metodologia, dal momento che il workshop mostrerà dal vivo come anche chi non conosce la musica può suonare in un’orchestra, scoprendo nuove modalità di ascolto, esposizione, dialogo polifonico, modulazione e armonizzazione del proprio modo di essere e di cooperare. Nell’incontro, infatti, guidati da Licia Sbattella, i partecipanti, e anche quelli che non hanno mai preso in mano uno strumento, eseguiranno musiche di Mussorgskij, Grieg e Mahler».

Esagramma – lo ricordiamo – è il Centro di clinica, ricerca e formazione per il disagio psichico e mentale –  nato a Milano, ma oggi con ben dieci “Centri Satellite”, totalmente autonomi e attivi seguendo le medesime metodologie – che ha posto al centro delle proprie attività le potenzialità della musica.
I suoi itinerari terapeutici e formativi sono unici in Europa e proprio per questo arrivano numerosi inviti a portare la propria metodologia nei più diversi àmbiti internazionali, dai convegni “targati” ONU e Unesco, ai vari Festival Internazionali, ad esempio in Germania, Ungheria e Austria. Qualche tempo fa, inoltre, Esagramma è stato invitato anche negli Stati Uniti, dalla Georgetown University di Washington, per illustrare la propria metodologia mediante un workshop partecipato da studenti e docenti e un concerto pubblico della sua orchestra (se ne legga anche nel nostro giornale).
Per quanto riguarda infine l’Orchestra Sinfonica, composta da musicisti professionisti e da allievi dei percorsi di Esagramma, essa si è resa protagonista di oltre cento concerti in ambito nazionale e internazionale, alcuni dei quali ripresi in mondovisione. (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: coordinamento2@esagramma.net (Gabriele Rubino). Per informazioni sull’Associazione Musicale Lucchese: info@associazionemusicalelucchese.it.

Stampa questo articolo