Turismo e agricoltura per tutti

Altri due incontri, il 28 e 29 aprile a Collegno e Feletto, per il Progetto “Agriable – Turismo e agricoltura per tutti”, iniziativa attuata in Piemonte, anche con la collaborazione dell’ISITT (Istituto Italiano per il Turismo per Tutti) e della CPD (Consulta per le Persone in Difficoltà), per realizzare, nell’àmbito della catena agrituristica di Coldiretti Torino, un sistema agrituristico ospitale e accogliente per tutti

Agriturismo Antico Casale di Carmagnola (Torino)

L’Agriturismo Antico Casale di Carmagnola (Torino), dove si è tenuto l’incontro di presentazione del Progetto “Agriable”

Dopo avere preso il via il 14 aprile scorso con la presentazione di Carmagnola, proseguirà con gli incontri di lunedì 28 aprile a Collegno (sede del Patto Territoriale Zona Ovest di Torino, Piazza dell’Annunziata, 7) e martedì 29 a Feletto (Cooperativa Sociale Agricola Cavoli Nostri, Via Micheletto, 83), il Progetto Agriable – Turismo e agricoltura per tutti, iniziativa attuata nella Regione Piemonte, in collaborazione anche con l’ISITT (Istituto Italiano per il Turismo per Tutti) e con la CPD (Consulta per le Persone in Difficoltà) di Torino, con cui ci si propone di realizzare, nell’àmbito della catena agrituristica di Coldiretti Torino, un sistema agrituristico caratterizzato da un concetto di ospitalità e accoglienza per tutti.
Partendo infatti dalla convinzione che «ciò che è accessibile è più comodo per tutti», Agriable intende ridisegnare l’offerta agrituristica in una logica di innovazione sociale e di fruibilità allargata, attraverso il rinforzo delle competenze degli operatori e la predisposizione di piani di miglioramento dell’accessibilità degli agriturismi stessi, rendendoli sempre più luoghi accoglienti per tutti. (S.B.)

Ringraziamo per la segnalazione la CPD (Consulta per le Persone in Difficoltà) di Torino.

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: uffstampa@cpdconsulta.it.

Stampa questo articolo