- Superando.it - http://www.superando.it -

L’amministrazione di sostegno si diffonde sempre più

Uomo con disabilità esamina dei documenti in biblioteca, insieme a una donnaStoricamente operante nel settore della disabilità e aderente alla rete milanese (Insieme a sostegno) del progetto regionale lombardo AdS (Amministratore di Sostegno – l’attenzione alla persona), l’Associazione CIRAH (Centro Internazionale Ricerche per l’Autosufficienza di Persone con Disabilità) ha organizzato, in collaborazione con Oltre noi… la vita, organizzazione capofila di Insieme a sostegno, un corso di formazione a Milano (Sede del Ciessevi, Piazza Castello, 3), rivolto ad aspiranti volontari amministratori di sostegno, che si articolerà su tre incontri pomeridiani, il 13, il 21 e il 27 maggio.

«Il percorso formativo – spiegano i promotori dell’iniziativa – darà ampio spazio agli aspetti relazionali dell’amministrazione di sostegno: il rapporto con il beneficiario, con i familiari, con i servizi, gli aspetti psicologici e la grande disponibilità umana necessaria per operare al fianco e al servizio delle persone con fragilità, senza prescindere dagli aspetti procedurali e gestionali più rilevanti di una misura di protezione ancora poco conosciuta, che pone il nostro ordinamento giuridico fra i più innovativi e rispettosi dei diritti umani».
«Il tema della protezione giuridica – dichiara Stefania Bartoccetti, presidente del CIRAH – riveste sempre maggiore interesse per la nostra Associazione, che è impegnata a favore dei diritti umani e civili delle persone più deboli della nostra società, che sono in continua crescita».
«Lo strumento dell’amministrazione di sostegno – sottolinea dal canto suo Lino Lacagnina, presidente di Oltre noi… la vita – sta diffondendosi, a garanzia del progetto di vita della persona fragile. Un’applicazione non formale può avvenire grazie al ruolo fondamentale del volontariato organizzato, sussidiario a quello delle Istituzioni. Da parte nostra, ci prodighiamo da tempo in questa direzione, svolgendo funzioni di consulenza, supporto e formazione, e coinvolgendo un numero crescente di ONLUS, in rappresentanza di tutte le varie aree della fragilità, dal disagio psichico alle dipendenze, fino alle disabilità intellettive e alle patologie geriatriche». (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: cirah@cirah.it; coordinamento@oltrenoilavita.it (Daniela Piglia).