Arriva a Carpi “La Primavera del Volontariato”

Si protrarrà dal 16 al 19 maggio, la quarta edizione della “Primavera del Volontariato”, nella città in provincia di Modena, secondo appuntamento, dopo il Festival del Volontariato di Lucca, della rete di eventi del Terzo Settore, denominata “I Cantieri del Bene Comune”. E tra le iniziative, anche un’importante tavola rotonda, nella giornata di apertura, sul tema “Liberare il lavoro: dal Terzo Settore lo stimolo per lo sviluppo del territorio”

Giuliano Poletti

Anche Giuliano Poletti, ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, sarà a Carpi il 16 maggio, per “La Primavera del Volontariato”

Sta per vivere la sua quarta edizione, con alcune importanti novità, la Primavera del Volontariato di Carpi (Modena), manifestazione organizzata dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Carpi e dalla locale Fondazione Casa del Volontariato, in collaborazione con la Consulta comunale “C” delle Attività Umanitarie e Socio Assistenziali, il CSV (Centro Servizi per il Volontariato) e il Comitato Con il Patrono di Carpi in Festa, oltreché con il patrocinio del Comune di Carpi.
La manifestazione – che costituirà il secondo appuntamento, dopo il Festival del Volontariato di Lucca, della rete di eventi del Terzo Settore I Cantieri del Bene Comune – porterà il vasto mondo del Terzo Settore nella città emiliana, da venerdì 16 a lunedì 19 maggio.

Una prima novità sarà innanzitutto la durata della manifestazione, che passerà dai tradizionali due giorni a ben quattro giornate. Ma ad ampliarsi saranno soprattutto i contenuti e le ambizioni: se infatti il cuore pulsante della Primavera resterà la possibilità, per le varie associazioni di volontariato, di presentarsi al territorio “scendendo in piazza”, questa edizione sarà all’insegna del già citato network di eventi del Terzo Settore I Cantieri del Bene Comune, rete che vede la Fondazione Cassa di Risparmio di Carpi e la Fondazione Casa del Volontariato tra i suoi stessi fondatori, insieme ad altri cinque enti operanti dal Nord al Sud dell’Italia [sulla nascita di tale network, si legga ampiamente anche nel nostro giornale, N.d.R.].
Ed è proprio grazie all’adesione ai Cantieri del bene Comune che il 16 maggio (Sala Congressi di Via Peruzzi, ore 21) si terrà la tavola rotonda intitolata Liberare il lavoro: dal Terzo Settore lo stimolo per lo sviluppo del territorio, una conferenza dibattito centrato sul medesimo tema – quello appunto del lavoro – scelto quest’anno come “filo rosso”, per unire un’ampia riflessione articolata attraverso tutti gli appuntamenti che costituiscono la rete dei Cantieri.
A quella tavola rotonda (ingresso gratuito sino ad esaurimento posti), parteciperanno esperti di livello nazionale, dal ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali Giuliano Poletti al sociologo Aldo Bonomi, fino a Nereo Zamaro, docente all’Università di Perugia, dirigente e ricercatore dell’ISTAT. A moderare l’incontro sarà il deputato Edoardo Patriarca, presidente del CNV (Centro Nazionale per il Volontariato).

Da ricordare infine che vari esponenti degli enti componenti I Cantieri del Bene Comune – tra cui il Centro Nazionale per il Volontariato, il Centro Servizi al Volontariato di Napoli, la Rete Nazionale per la Prossimità, l’ANCI Toscana (Associazione Nazionale Comuni Italiani) e l’IID (Istituto Italiano della Donazione) – saranno a Carpi, per partecipare alla citata tavola rotonda, ma anche negli altri giorni della manifestazione. (Ufficio Stampa CNV)

Nel sito dell’IID (Istituto Italiano della Donazione) è disponibile un ampio resoconto sui vari appuntamenti in programma a Carpi per La Primavera del Volontariato. Per ulteriori informazioni e approfondimenti: info@casavolontariato.org.

Stampa questo articolo