Dalla Pelle al Cuore

Sarà questo il titolo del convegno in programma per il 16 maggio a Roma, voluto allo scopo di mettere a fuoco, tramite diversi punti di vista, un problema fondamentale per il diritto della persona, come quello dell’affettività e della sessualità delle persone con disabilità. Sempre il 16 maggio, poi, ad Abbiategrasso (Milano), è prevista la prima di due serate – la seconda si avrà il 6 giugno – dedicate a temi analoghi

Ombra di un uomo con disabilità che tiene per mano l'ombra di una donna non disabileDue appuntamenti dedicati entrambi al tema dell’affettività e della sessualità nella disabilità, sono in programma per venerdì 16 maggio.
Il primo di essi è il convegno di Roma (Aula Magna dell’Istituto Federico Caffè, Via Fonteiana, 111, ore 9-17), denominato Dalla Pelle al Cuore. Disabilità, affettività, sessualità, che viene proposto dal Municipio XII di Roma Capitale e dalla Consulta Municipale H.
Si tratterà di un’intera giornata animata da operatori, formatori, associazioni di persone con disabilità e famiglie, che contribuiranno con diversi punti di vista a mettere a fuoco un problema fondamentale per il diritto della persona, confrontando anche la realtà italiana con alcune esperienze europee.
Dopo il saluto di Cristina Maltese, presidente del Municipio XII di Roma Capitale, interverranno lo psicoterapeuta Teo Calzaretta (Affettività e sessualità: scenari possibili); Giulia Garofalo Geymonat dell’Università di Lund (Svezia) (Assistenza sessuale: ulteriore stigmatizzazione o opportunità di cambiamento?); Gaetanina Villanella, docente dell’Istituto Caffè (“Amici e migliori amici” un esempio di integrazione e di inclusione nella scuola); Stefania Mazzotti dell’AIPD (Associazione Italiana Persone Down)-Fondazione Italiana Verso il Futuro (Progetti di residenzialità per persone con sindrome di Down: alcune esperienze di convivenza in coppia); lo psicologo e sessuologo Lelio Bizzarri, firma spesso presente anche sulle pagine di «Superando.it» (La sessualità è quel che ci rende umani); il neuropsichiatra infantile Enrico Nonnis, dirigente presso l’ASL RM D (Il divenire, la sessualità); lo psicoterapeuta e sessuologo Franco Cusimano e Francesco Candela, docente di Psicologia Relazionale, Scienza della Comunicazione, presso GL3000, Centro di Formazione Professionale della Regione Lazio (Teatro Therapy – Sesso di colpa – Come uscire dall’isolamento); Daniele Stavolo dell’AP (Associazione Paraplegici) di Roma e del Lazio (Disabilità e sessualità); Giovanna Spinuso dell’AVI di Roma (Agenzia per la Vita Indipendente) (La costruzione dell’identità sessuale nelle persone con disabilità); Elisabetta Spinelli, psichiatra dirigente dell’ASL RM D (4°Distretto) (Problematiche della sessualità nell’handicap psichico).
Sono previste inoltre, durante la giornata, due videointerviste, rispettivamente di Anna Fiorelli, presidente della Consulta H del Municipio XII con Anna Gioria, autrice del libro Una storia che non sta in piedi e di Andrea Canevaro, docente di Pedagogia Speciale all’Università di Bologna, con Leonardo Innocenti, coordinatore della Cooperativa Sociale Akkanto di Santarcangelo di Romagna (Rimini).
Infine, la proiezione del video La sessualità in un percorso di umanizzazione, a cura dell’Associazione Impronta di Rimini.
Le conclusioni del convegno saranno tratte da Teo Calzaretta e da Carlo Romeo, manager RAI e già responsabile del Segretariato Sociale RAI.

Sempre il 16 maggio, è previsto invece in serata, ad Abbiategrasso (Milano), il primo di due appuntamenti organizzati dalle Associazioni locali Iceberg, Superhabily, Raggiungere e ZYME e dalla Cooperativa Sociale LULE, dal titolo complessivo di AAA CERCASI: Amore, Affetto, Amicizia.
«Saranno due serate – spiegano i promotori dell’iniziativa – per provare a penetrare, con discrezione, in un universo troppo spesso oscuro e dimenticato, quello delle emozioni, sentimenti e bisogni delle persone con disabilità. Dai rapporti con la famiglia, alla vita sociale, passando per esperienze fondamentali, come quelle dell’amicizia e dell’amore, due incontri, per mettere al centro il punto di vista e l’esperienza di chi si trova a dover affrontare e combattere, nel campo degli affetti, limiti e pregiudizi legati alla disabilità».
Il primo incontro, come detto, si terrà venerdì 16 maggio (Sala Convegni dell’Ex Convento dell’Annunciata di Abbiategrasso, Via Pontida, 1, ore 21) e si intitolerà A come Affetto e Amicizia: sentimenti e disabilità. Vi parteciperanno Sandro Pupolin, consigliere dell’Associazione Raggiungere (L’amicizia oltre ogni barriera), Cesare Vietti, giornalista dell’«Araldo Lomellino» di Vigevano (Il racconto di un padre e di una famiglia unita intorno a Gabriele, ragazzo Down e campione sportivo), Luisa Antoniola (A come Affetto, Amicizia e Autismo: la testimonianza della madre di Davide) e Marina Quercioni, psicologa presso l’ASL Milano 1 (L’amore, l’affetto e l’amicizia: una straordinaria quotidianità).
Il secondo incontro, invece, previsto per venerdì 6 giugno, nella medesima sede e orario del precedente, si chiamerà Dall’Affetto all’Amore: sessualità e disabilità e vi interverranno Laura Boerci, autrice, regista teatrale e artista, collaboratrice del noto programma TV Striscia la notizia nei panni “dell’inviata a spinta” con Max Laudadio. Boerci presenterà il suo nuovo libro Un sogno vero, favola di un amore (im)possibile tra una ragazza disabile e il suo principe azzurro, esplorando con efficacia il territorio delle dinamiche affettive e delle sue contraddizioni. Alcune letture tratte dall’opera saranno curate da Michela Buratti, su musiche di Umberto Fortunato.
Successivamente Andrea De Chiara, giovane neolaureato presso lo IULM di Milano, con una tesi sul tema Amore, sessualità e disabilità, illustrerà i risultati di tale studio.
È in programma, infine, anche la proiezione di alcuni estratti del documentario Sesso, Amore & Disabilità, del quale il nostro giornale ha già avuto modo di occuparsi ampiamente. (S.B.)

Sui temi trattati nella presentazione qui pubblicata (la sessualità e l’affettività delle persone con disabilità), suggeriamo la consultazione dei numerosi articoli pubblicati dal nostro giornale, rintracciabili in un ampio elenco all’interno del testo di Andrea Pancaldi, intitolato La sessualità e le parole che danzano “in punta di piedi”.
Per ulteriori informazioni e approfondimenti sugli appuntamenti del 16 maggio a Roma e ad Abbiategrasso (Milano), contattare rispettivamente:
– fanzinipaola@yahoo.it
– comunicazione@luleonlus.it

Stampa questo articolo