Il Cantiere delle Competenze Familiari

Si chiama così il percorso di auto-apprendimento di conoscenze e comportamenti utili alle famiglie di minori con disabilità, per sapersi pienamente valorizzare, iniziativa promossa dall’ANS (Associazione Nazionale Subvedenti), nell’àmbito di un Bando della Regione Lombardia. Il primo tema trattato sarà quello della “Pedagogia dei genitori”, nel corso di un omonimo convegno in programma per il 24 maggio a Milano

Famiglia con un bimbo autisticoNell’àmbito di un Bando della Regione Lombardia, l’ANS (Associazione Nazionale Subvedenti) sta realizzando il progetto denominato Il Cantiere delle Competenze Familiari, percorso di auto-apprendimento di conoscenze e comportamenti utili alle famiglie di minori con disabilità per sapersi pienamente valorizzare.
«Il ruolo delle Associazioni – dichiarano infatti dall’ANS – non deve essere solo quello di affiancare le famiglie in difficoltà e di sostituirle nella soluzione dei problemi, ma anche di dare ad esse, soprattutto a quelle giovani e motivate, gli strumenti per essere più autonome e operative nel soddisfare i propri bisogni, conoscere ed esigere il rispetto dei propri diritti».
Il primo tema trattato dal progetto sarà dunque quello della Pedagogia dei genitori, nel corso di un omonimo convegno in programma per sabato 24 maggio a Milano (Ex Sala Caccia della Provincia, Viale Piceno, 60, ore 9-12.30), «le cui interessanti tematiche – sottolineano ancora dall’ANS – toccheranno trasversalmente non solo i genitori, ma tutte le figure coinvolte nell’educazione dei minori e nella costruzione del loro progetto di vita».

Aperto dai saluti di Massimo Pagani, assessore alle Politiche Sociali della Provincia di Milano, Ente che patrocina l’incontro, quest’ultimo prevede poi la presentazione di Riziero Zucchi da parte di Irene Buzzi Donato, presidente dell’Ente di Formazione Aforisma. Interverrà quindi lo stesso Riziero Zucchi, docente dell’Università di Torino e responsabile scientifico della metodologia Pedagogia dei genitori (Valorizzare le competenze e conoscenze educative dei genitori per un patto educativo scuola-famiglia), seguito da Roberta Sala del Centro Studi e Ricerche sulla Disabilità e Marginalità dell’Università Cattolica (Come diventare genitori resilienti) e dalle testimonianze di Armando De Salvatore, Donatella Morra e Maria Spallino (Genitori insieme per stare meglio).

Da ricordare infine che per il Cantiere delle Competenze Familiari l’ANS opera in partnership con la Federazione Retina Italia, l’Ente di Formazione Aforisma e Albinit, e si avvale della collaborazione dell’ALFA (Associazione Lombarda Famiglie Audiolesi). (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: Rosa Garofalo (rgarofalo@subvedenti.it).

Stampa questo articolo