Informati! È un diritto

Si chiama così il progetto della FISH, voluto per integrare i servizi della stessa Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap nel campo dell’informazione e della comunicazione sui diritti delle persone con disabilità. Una presentazione si avrà il 4 giugno a Udine, durante un incontro promosso dalla FISH Regionale e dall’ANFFAS locale, ove avrà ampio spazio “Pathways 2”, iniziativa europea rivolta alle persone con disabilità intellettiva

Direttivo dell'ANFFAS Udine, 2014

Il nuovo Direttivo dell’ANFFAS Udine, l’Associazione che ha organizzato insieme alla FISH Friuli Venezia Giulia l’incontro del 4 giugno nella città friulana

Con il progetto denominato Informati! È un diritto, la FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap) intende integrare la propria filiera di servizi e attività nel campo dell’informazione e comunicazione sui diritti delle persone con disabilità, dando vita, in particolare, a un contact center via mail,web e social network di carattere nazionale, all’insegna di un percorso che possa portare alla realizzazione di un servizio unitario di call center informativo nazionale delle Associazioni.

L’iniziativa verrà presentata mercoledì 4 giugno a Udine (Sala Convegni della Fondazione CRUP, Via Manin, 15, ore 9-13.30), nel corso di un incontro organizzato dalla FISH Friuli Venezia Giulia e dall’ANFFAS di Udine (Associazione Nazionale Famiglie di Persone con Disabilità Intelletiva e/o Relazionale).
L’ANFFAS, infatti, aderisce da sempre alla FISH, condividendone molti obiettivi, tra cui la realizzazione di ogni persona con disabilità tramite l’ausilio dei giusti supporti e l’attuazione di progetti individualizzati, nel rispetto dei paradigmi di qualità della vita, con particolare riferimento, naturalmente, alle persone con disabilità intellettiva e/o relazionale.
In tal senso, essendo i servizi della FISH rivolti ovviamente anche a questi cittadini, gran parte dell’incontro di Udine sarà dedicata a Pathways 2 – Creazione di percorsi di apprendimento permanente per adulti con disabilità intellettiva, innovativo progetto promosso in nove Paesi da Inclusion Europe (Associazione Europea di persone con disabilità intellettiva e delle loro famiglie), finanziato dal Programma per l’Apprendimento Permanente dell’Unione Europea e per l’Italia condotto appunto dall’ANFFAS (se ne legga già ampiamente anche nel nostro giornale), con l’obiettivo di promuovere la formazione permanente per gli adulti con disabilità intellettiva e/o relazionale e il linguaggio “facile da leggere” (Easy to Read), strumento indispensabile per avere reali pari opportunità nella nostra società.

Moderato dallo psicologo Simone Zorzi e introdotto da Edi Guliano Fuart, presidente della FISH Friuli Venezia Giulia, con i saluti di Elisa Barazzutti, consigliere nazionale dell’ANFFAS, l’incontro sarà aperto dal direttore editoriale del nostro giornale Carlo Giacobini, responsabile del Servizio HandyLex.org, che presenterà il Progetto Informati! È un diritto.
Interverrà poi Maria Cristina Schiratti, presidente dell’ANFFAS Udine e formatrice nazionale nell’àmbito di Pathways 2, che ne presenterà le caratteristiche. Ci si soffermerà quindi su alcune esperienze locali legate al linguaggio Easy to Read, con Erika Pontelli (Liguria), Stefania Spam (Trieste), Francesca Stella (Udine) e Aurora Quarantelli (Piemonte), mentre le conclusioni, con l’esposizione delle linee di lavoro necessarie a costituire il gruppo di lavoro regionale per attuare Informati! È un diritto, verranno affidate ancora a Carlo Giacobini. (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: fishfvg@fishonlus.it, anffasudine@libero.it.

Stampa questo articolo