Cultura, sport e inclusione a “Nati per vincere?”

Ce n’è infatti per tutti i gusti, dal basket ai laboratori per i più piccoli, dal karate alla danza, dai racconti al buio ai giochi tra genitori e figli, fino alla premiazione del concorso nazionale di racconti brevi e poesia, durante la giornata di oggi, 4 giugno, a Carpi (Modena), nell’àmbito della quinta edizione di “Nati per vincere?”, iniziativa dedicata alla disabilità e alla diversità in genere

Juri Roverato

Juri Roverato, danzatore con disabilità, è tra i protagonisti della giornata di Carpi

Basket, laboratori per i più piccoli, karate, danza, racconti al buio, giochi e competizioni tra genitori e figli, oltre alla cerimonia di premiazione dei vincitori del concorso nazionale di racconti brevi e poesia: è questo il menù della giornata di oggi, 4 maggio, a Carpi (Modena), con la quale prosegue la quinta edizione di Nati per vincere?, iniziativa nata allo scopo di sensibilizzare sul tema della diversità, partendo dallo specifico àmbito della disabilità, centrata quest’anno sul tema La famiglia allena alla vittoria?.

Nello specifico, è la Scuola Primaria Leonardo Da Vinci a ospitare i vari eventi, a partire – come accennato – dalla premiazione del concorso letterario nazionale Nati per vincere? – Famiglia e disabilità, che vedrà i primi classificati nelle quattro sezioni previste (racconti brevi e poesie, per adulti e per under 18) ricevere ciascuno un buono di 100 euro da spendere in libri. A valutare le opere, il Servizio Accoglienza Studenti Disabili dell’Università di Modena e Reggio Emilia, con la giuria composta dai docenti Elisabetta Genovese (referente alla Disabilità), Giacomo Guaraldi ed Enrico Gilberti (responsabili del Servizio Accoglienza Studenti con Disabilità).
A coinvolgere poi i piccoli studenti con la danza, alla ricerca di nuove e diverse espressioni del corpo, vi saranno Juri Roverato e Simona Torelli della compagnia di ballo “Sensazioni ribelli”, già vincitori nel 2013 in Emilia del Festival delle Abilità Differenti, con l’altra compagnia “Luna latina”.
E ancora, l’Associazione Sportiva Diversamente Karate coinvolgerà ragazzi e adulti con la nota arte marziale, mentre le parti riservate al basket in carrozzina e ad altri sport paralimpici saranno curate dal Panathlon Modena e dal CIP (Comitato Italiano Paralimpico) della città emiliana.
Infine, i laboratori per i bimbi proposti anche dalla COOP SCAI e i richiestissimi Racconti al buio, letti da Pina Irace.

Le varie iniziative – naturalmente a partecipazione gratuita – sono aperte a tutta la cittadinanza.
Ricordiamo infine che a promuovere Nati per vincere? sono alcune Associazioni locali (Il Tesoro Nascosto – Associazione Genitori Figli con Disabilità di Carpi; ANMIC Modena – Associazione Nazionale Mutilati e Invalidi Civili; ASI Carpi – Affrontiamo la Sordità Insieme), in collaborazione con vari Istituti Scolastici, l’Ufficio Disabilità dell’Università di Modena e Reggio Emilia, il Panathlon, il CIP di Modena e la COOP SCAI di Carpi, oltreché con il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Carpi e il patrocinio del Comune carpigiano e dell’Assemblea Legislativa dell’Emilia Romagna. (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: info@iltesoronascosto.org.

Stampa questo articolo