ANFFAS: la strada della dignità e dei pari diritti

Oltre duecento persone provenienti da tutta Italia hanno partecipato, a Torino, all’Assemblea Nazionale dei Rappresentanti delle Associazioni Socie ANFFAS, animando una due giorni – durante la quale Roberto Speziale è stato riconfermato alla Presidenza Nazionale – centrata sul tema della partecipazione, che insieme alla responsabilità e all’impegno, tale Associazione, nata nell’ormai lontano 1958, intende sempre più sviluppare

Roberto Speziale

Roberto Speziale è stato riconfermato alla presidenza nazionale dell’ANFFAS

Oltre duecento persone provenienti da tutta Italia hanno partecipato, a Torino, all’Assemblea Nazionale dei Rappresentanti delle Associazioni Socie ANFFAS (Associazione Nazionale Famiglie di persone con Disabilità Intellettiva e/o Relazionale).
All’evento sono intervenuti anche, in qualità di uditori, persone con disabilità, tecnici, collaboratori ed esponenti istituzionali, tra i quali Piero Fassino ed Elide Tisi, sindaco e vicesindaco di Torino e Vincenzo Falabella, presidente nazionale della FISH, la Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap cui l’ANFFAS aderisce da sempre.

Il tema centrale delle due giornate in Piemonte è stato quello della partecipazione, che insieme alla responsabilità e all’impegno, l’ANFFAS intende sempre più sviluppare, sia al proprio interno che verso l’esterno. All’insegna infatti del motto adottato dal movimento internazionale delle persone con disabiolità e delle loro famiglie (Nulla su di Noi, senza di Noi!), l’Associazione nata nel 1958 ha scelto di impegnarsi con maggior vigore per la partecipazione delle persone con disabilità e delle loro famiglie alla vita sociale, pubblica e politica del Paese, convinta che questa sia l’unica strada percorribile per garantir loro dignità e pari diritti.

Sempre a Torino si è dato spazio anche ad aggiornamenti su questioni di interesse centrale, quali le tematiche scientifiche, i nuovi progetti per la promozione dell’inclusione lavorativa delle persone con disabilità e la valorizzazione del ruolo dei fratelli e delle sorelle di persone con disabilità, per citarne solo alcuni.
L’Assemblea ha conferito inoltre una menzione speciale nel proprio Albo d’Onore a Mirella Antonione Casale, appartenente all’ANFFAS delle Valli Pinerolesi (Torino), per l’impegno e la dedizione dimostrata negli anni verso l’Associazione tutta.

Da ultimo, ma non ultimo, il rinnovo delle cariche associative, con la riconferma alla Presidenza, per il prossimo quadriennio, di Roberto Speziale. Gli altri membri eletti nel Consiglio Direttivo Nazionale sono stati invece Giancarlo D’Errico (Torino), Maria Pia Di Sabatino (Pescara), Luciano Enderle (Trento), Giordana Govoni (Cento – Ferrara), Lilia Manganaro (Padova), Laura Mazzone (Genova), Guido Mazzoni (Sondrio), Salvatore Parisi (Salerno), Maria Cristina Schiratti (Udine), Mario Sperandini (Macerata), Giovanni Totta (Foggia) ed Maria Villa Allegri (Brescia). (R.S. e S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: comunicazione@anffas.net.

Stampa questo articolo