I tempi sono maturi per cambiare i trasporti romani

«Serve un cambio di impostazione complessivo – sottolinea ancora una volta la FISH Lazio – per quanto riguarda il sistema di trasporto delle persone con disabilità a Roma, finalizzando tale intervento a una diversificazione delle risposte». Pur apprezzando, quindi, gli sforzi recenti compiuti in tal senso dall’Amministrazione di Roma Capitale, la Federazione laziale auspica una nuova Delibera in tempi rapidi

Persona in carrozzina davanti a un pulminoÈ impegnata a fondo, la FISH Lazio (Federazione Italiana Superamento dell’Handicap), anche con iniziative di protesta, come avevamo segnalato la scorsa settimana, per cambiare il sistema di trasporto delle persone con disabilità a Roma, «ormai giunto – come si legge in un comunicato della Federazione – ad una situazione insostenibile».
In tal senso, tuttavia, la FISH «apprezza lo sforzo compiuto in questi giorni dall’Amministrazione di Roma Capitale, sia con la riunione della Commissione Politiche Sociali del 19 giugno, sia con una Memoria di Giunta approvata il 20 giugno, che vanno nella direzione di un miglioramento dell’attuale sistema».
Di fronte a ciò, la Federazione «ribadisce la necessità di un cambio di impostazione complessivo, finalizzando tale intervento all’interno di un sistema articolato che tenga conto delle diverse esigenze individuali e del livello di intensità del bisogno di mobilità, da affrontare attraverso una diversificazione delle risposte. Riteniamo infatti fondamentale che il servizio di mobilità personale venga inserito nell’àmbito del piano individuale di sostegno alla persona, per cambiare approccio al sistema degli interventi, ancorati a logiche di rigidità, troppo spesso disarticolati e basati sulla logica prestazionistica, ciò che rischia di produrre risultati modesti a costi particolarmente elevati».

La FISH Lazio sollecita pertanto l’Amministrazione Capitolina «ad adottare una nuova Delibera entro il mese di luglio», auspicando la presentazione della prima bozza di essa «entro pochissimi giorni». (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: ufficiostampa.lazio@fishonlus.it.

Stampa questo articolo