Passeggiare per Palermo (anche le persone con disabilità)

Sono infatti itinerari accessibili anche alle persone con disabilità, quelli proposti dall’Associazione Culturale Palermo Aperta a Tutti, nell’àmbito del percorso denominato “Passeggiare raccontando storie di Palermo e dei palermitani”, che prevede alcuni nuovi appuntamenti anche nei prossimi giorni

Palermo, Villa Giulia

Uno scorcio di Villa Giulia, a Palermo, che rientra tra le mete degli itinerari proposti dall’Associazione Palermo Aperta a Tutti

Sono itinerari accessibili anche alle persone con disabilità, quelli proposti dall’Associazione Culturale Palermo Aperta a Tutti, presieduta da Claudia Bardi, nell’àmbito del percorso denominato Passeggiare raccontando storie di Palermo e dei palermitani, che si avvale del patrocinio del Comune di Palermo.

Quest’anno l’iniziativa ha preso già il via da una decina di giorni e prevede ora altri appuntamenti il 27 e il 29 giugno, rispettivamente con l’itinerario pomeridiano di venerdì 27 Sulle tracce di Goethe a Palermo (ore 18) e con quello serale, che si chiamerà invece Da Porta Nuova a Porta Felice seguendo le stelle (ore 21).
Domenica 29, poi (ore 17.,30), sarà la volta dell’Orto Botanico e Villa Giulia: passeggiata storico-botanica nel polmone verde più antico di Palermo. (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: palermoapertaatutti@gmail.com.

Stampa questo articolo