Chi ha visto quel rimorchio?

È il rimorchio con tutte le biciclette attrezzate per le persone con disabilità, rubato in questi giorni all’Associazione La Provvidenza di Piombino (Livorno), che lancia un appello a quanti ne avessero notizie, anche in considerazione del fatto che con i suoi disegni colorati il mezzo – come si può vedere dalla foto qui pubblicata – non è certo difficile da notare

Rimorchio rubato all'Associazione La Provvidenza di Piombino (Livorno)

Il rimorchio rubato all’Associazione La Provvidenza di Piombino (Livorno)

Più che volentieri diamo spazio all’appello ricevuto dall’Associazione La Provvidenza di Piombino (Livorno) – già nota ai Lettori per essere tra gli organizzatori del Premio Arte un Cuore che pulsa – dopo che alla stessa è stato trafugato il rimorchio con tutte le biciclette attrezzate per le persone con disabilità, grazie alle quali il Gruppo dei Ragazzi dell’Arcobaleno organizzava ormai da tempo le Settimane della pedalata, presso il Parco della Sterpaia, iniziativa di cui quest’anno è stata celebrata la quindicesima edizione.
Si tratta ovviamente di una grave perdita per La Provvidenza, che si vede privata di un mezzo molto usato per riporre e trasportare le biciclette usate dai propri soci con disabilità, per fare un po’ di moto nei parchi della Val di Cornia, sul territorio della Maremma Piombinese.
«Non ci sono parole – dichiara Giovanni Basso, presidente dell’Associazione – di fronte a un atto grave come questo, visto che sulle fiancate del carrello vi era la descrizione della proprietario e del Progetto Pedaliamo insieme, realizzato insieme al Cesvot (Centro Servizi Volontariato Toscana) e rivolto appunto a persone con disabilità. Con i suoi disegni colorati, per altro, il rimorchio si può notare facilmente, e quindi lanciamo un appello, a chi avesse notizie, di comunicarle alle autorità o alla nostra Associazione (tel. 329 9815734, e-mail giovanni52bg@libero.it). (S.B.)

Stampa questo articolo