Interessa ancora quell’“antologia diversamente thriller”

È infatti in programma per il 5 luglio a Celle Ligure (Savona), nell’àmbito della manifestazione denominata “Libri al sole 2014”, una nuova presentazione di “Capacità nascoste. La prima antologia diversamente thriller”, libro uscito alla fine del 2012, a cura di Sergio Rilletti ed Elio Marracci, consistente in una serie di racconti thriller che hanno per protagonisti personaggi con disabilità, pronti ad affrontare varie situazioni di pericolo

Copertina del libro "Capacità nascoste"Desta certamente ancora interesse Capacità nascoste. La prima antologia diversamente thriller (Milano, No Reply, 2012), di cui avevamo riferito al tempo della sua uscita, se è vero che una nuova presentazione è in programma per sabato 5 luglio a Celle Ligure (Savona), nell’àmbito della manifestazione Libri al sole 2014 (Galleria La Crocetta, ore 17.15), coordinata dal giornalista e scrittore Davide Rota, con la partecipazione di Sergio Rilletti, uno dei due curatori dell’opera.

Si tratta, come avevamo scritto a suo tempo, di un libro molto particolare – curato appunto da Sergio Rilletti, insieme a Elio Marracci – ovvero, come recita lo stesso sottotitolo, della prima antologia di racconti thriller che abbia per protagonisti dei personaggi con disabilità, che affrontano varie situazioni di pericolo grazie alle proprie capacità.
Ben ventisei sono gli Autori che firmano una storia, all’interno del volume, tra i quali nomi noti del genere, come Andrea Carlo Cappi, Luca Crovi, Andrea G. Pinketts e Claudia Salvatori, insieme al direttore responsabile del nostro giornale Franco Bomprezzi (gli altri sono Antonino Alessandro, Myriam Altamore, Angelo Benuzzi, Andrea Carlo Cappi, Giuseppe Cozzolino & Bruno Pezone, Dario Crippa, Patrizia Debicke van der Noot, Giuseppe Lippi, Massimiliano Marconi, Angelo Marenzana, Fabio Novel, Marilù Oliva, Maurizio Pagnini, Sergio Paoli, Giuseppe Pastore, Renzo Saffi, Andrea Scotton, Mario Spezi, Bruno Zaffoni e Giovanni Zucca).
Si tratta di «racconti – come leggiamo nella presentazione del libro – che narrano differenti tipologie di handicap, spaziando dal mystery all’urban legend, dal fantastico all’umoristico, dall’action al realistico sentimentale. Storie in cui non mancano le ispirazioni ai fatti reali e le contaminazioni tra generi diversi, sempre comunque sotto l’egida del thriller».

Riguardo infine ai curatori, Sergio Rilletti è una persona con disabilità nota per la sua serie giallo-umoristica sul detective “Mister Noir”, giunto alla notorietà con il racconto autobiografico Solo!. Elio Marracci, invece, ha collaborato nel 2006 al DizioNoir, con una sezione sul “noir a fumetti”, ha curato nel 2008, insieme a Mauro Smocovich il DizioNoir Fumetto e nel 2010, con Graziano Braschi, un’antologia di racconti noir, intitolata Nero Toscana. (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: sergio.rilletti@fastwebnet.it.

Stampa questo articolo