Questo è sarcasmo sessista!

«Quello che ci fa riflettere – scrive il Coordinamento del Gruppo Donne UILDM, a proposito dei commenti visibili in un social network, a un’“Opinione” di Simona Lancioni da noi pubblicata – è il tono sessista e offensivo di quel messaggio. Per l’ennesima volta, infatti, viene utilizzato il vetusto stereotipo della donna che se viene soddisfatta sessualmente sta zitta e da parte di una persona che pensavamo capace di confronto e dialettica»

Ettore Tito, "Pagine d'amore", 1907

Ettore Tito, “Pagine d’amore”, 1907

Attraverso la testata «Superando.it», siamo venute a conoscenza della sarcastica campagna che Maximiliano Ulivieri ha lanciato in rete per mettere a tacere Simona Lancioni, componente del nostro Coordinamento e collaboratrice di questa medesima testata.
Non è una novità utilizzare il sarcasmo come strumento di comunicazione, soprattutto per ribattere ai propri interlocutori. La politica ne è uno squallido esempio quotidiano e il fenomeno pare sia agevolato e in aumento con l’avvento dei social network.
Non ci stupisce perciò che Ulivieri abbia utilizzato questi strumenti. Quello che ci fa riflettere e che vorremmo facesse riflettere anche i Lettori, è il tono sessista e offensivo del messaggio.
Il nostro Coordinamento è composto da donne con e senza disabilità. Leggere una frase simile ci rattrista enormemente come donne. Per l’ennesima volta viene utilizzato il vetusto stereotipo della donna che se viene soddisfatta sessualmente sta zitta e da parte di una persona che pensavamo capace di confronto e dialettica, che si sta battendo per una causa che riteniamo importante [Maximiliano Ulivieri è il principale promotore del riconoscimento della figura dell’assistente sessuale”, N.d.R.], e che proprio per questo abbiamo ospitato sul nostro spazio web con un’intervista della stessa Lancioni…
A nome di tutte le donne, ribadiamo pubblicamente la nostra amarezza. Tutto qui.

Il Gruppo Donne UILDM (Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare) è una delle esperienze più vive e interessanti, nel campo della documentazione riguardante la disabilità.

Stampa questo articolo