L’importante Torneo di Forlì di tennis in carrozzina

Si concluderà con le finali del 20 luglio il secondo Torneo Internazionale Città di Forlì, manifestazione tennistica della Categoria Wheelchair, di cui il CIP Emilia Romagna (Comitato Italiano Paralimpico) e il Centro Protesi INAIL di Vigorso di Budrio (Bologna) sono partner istituzionali. Duramnte la manifestazione, il 19 luglio, è in programma anche un evento speciale, dedicato agli ospiti in degenza al Centro Protesi INAIL

Marco Amadori

Marco Amadori, atleta INAIL, “anima e mente” del Torneo di Forlì, Categoria Wheelchair

È in corso di svolgimento a Forlì, fino a domenica 20 luglio, il secondo Torneo Internazionale Città di Forlì, manifestazione tennistica della Categoria Wheelchair, di cui il CIP Emilia Romagna (Comitato Italiano Paralimpico) e il Centro Protesi INAIL di Vigorso di Budrio (Bologna) sono partner istituzionali.
L’evento è organizzato dall’Associazione Sportiva Dilettantistica Forum Tennis di Forlì di cui Marco Amadori, atleta INAIL seguito dalla Sede di Forlì dell’Istituto e dal Centro Protesi di Vigorso di Budrio, è “l’anima e la mente” della Categoria Wheelchair.
«Sono molto soddisfatto – confida lo stesso Amadori – perché anche quest’anno abbiamo raggiunto i quaranta iscritti, con atleti provenienti da diversi Paesi europei e con i più importanti giocatori nazionali, tra cui il campione Fabian Mazzei».

Il Torneo è inserito nel calendario ufficiale della Federazione Internazionale Tennis (ITF), che ne comprende più di cento in tutto il mondo, ed è considerato un appuntamento tra i più importanti a livello nazionale.
Tra le persone con disabilità motoria, il tennis in carrozzina è uno sport in grande crescita. Si gioca con ausili speciali che consentono velocità e sicurezza negli spostamenti. I campi e le regole sono le stesse del tennis tradizionale, l’unica differenza tecnica è la possibilità di poter colpire la palla anche dopo il secondo rimbalzo.

Da segnalare infine che a fianco del torneo internazionale, sabato 19 verrà anche organizzato un evento speciale, dedicato agli ospiti in degenza al Centro Protesi INAIL che, nell’àmbito della collaborazione in atto con il CIP Emilia Romagna, attraverso il Progetto Sport, potranno assistere alle semifinali e provare la disciplina sportiva, sotto la guida di tecnici federali. (S.A.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: Ufficio Stampa Centro protesi INAIL (Simona Amadesi), vigorso-comunicazione@inail.it.

Stampa questo articolo