Procede l’iter per il Giorno del Dono

Approvato al Senato, è ora al vaglio della Camera il Disegno di Legge per l’istituzione del Giorno del Dono, «voluto – dichiara Edoardo Patriarca, presidente dell’IID (Istituto Italiano della Donazione) – non per istituzionalizzare la generosità spontanea, ma per valorizzare e coltivare la solidarietà degli italiani». E tra fine settembre e inizio ottobre, l’IID ha già predisposto un evento di celebrazione in tre tappe, a Roma, Milano e Torino

Faccina "emoticon" che consegna un donoEra stata lanciata lo scorso anno la proposta di istituire a livello nazionale un Giorno del Dono, «segno forte – come aveva dichiarato a suo tempo il deputato Edoardo Patriarca, presidente dell’IID (Istituto Italiano della Donazione) – voluto non per istituzionalizzare la generosità spontanea, ma per valorizzare e coltivare la solidarietà degli italiani, che è uno dei pilastri fondamentali da cui ripartire, per uscire dalla crisi in maniera diversa da come ci siamo entrati».

Oggi è lo stesso Patriarca a informare che «l’iter parlamentare per l’approvazione del Giorno del Dono procede speditamente e che, dopo l’ok del Senato di fine maggio, il Disegno di Legge è ora al vaglio della Camera. L’IID si prepara quindi a celebrare il Giorno del Dono 2014, con un evento in tre tappe che uniranno idealmente l’Italia: l’appuntamento è per il 30 settembre a Roma, il 2 ottobre a Milano e il 4 ottobre a Torino».

Da segnalare anche che in occasione di quegli eventi di fine settembre e inizio ottobre, l’IID presenterà la propria dodicesima indagine sulle raccolte fondi – di cui è tuttora in corso la raccolta dei dati, fino al 31 luglio -, il prezioso strumento di ricerca realizzato dall’Osservatorio di Sostegno al Non Profit Sociale dell’IID stesso, in collaborazione con l’ASSIF (Associazione Italiana Fundraiser). (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: comunicazione@istitutoitalianodonazione.it (Ornella Ponzoni).

Stampa questo articolo