Tredici volte “Sensi d’estate”

È in corso infatti, presso il Museo Tattile Statale Omero di Ancona, e fino al 20 agosto, la tredicesima edizione di “Sensi d’estate”, l’ormai tradizionale rassegna culturale estiva promossa nel capoluogo marchigiano e dedicata alla promozione di percorsi multisensoriali che coniugano fra loro arte, teatro, musica, odori e sapori

Allestimento della mostra di Silvia Fiorentino, "Percepire il soffio", Ancona, Museo Omero, 16 luglio-7 settembre 2014

Uno degli allestimenti della mostra di Silvia Fiorentino, intitolata “Percepire il soffio”, inaugurata il 16 luglio scorso al Museo Tattile Statale Omero di Ancona

Ha preso il via il 16 luglio – con l’inaugurazione, tra l’altro, della mostra di Silvia Fiorentino, intitolata Percepire il soffio – e si protrarrà per tutti i mercoledì, fino al 20 agosto, la tredicesima edizione di Sensi d’estate, l’ormai tradizionale rassegna culturale estiva promossa ad Ancona dal Museo Tattile Statale Omero, dedicata alla promozione di percorsi multisensoriali che coniugano fra loro arte, teatro, musica, odori e sapori.
Ancora cinque, dunque, saranno le serate che si terranno presso la Mole Vanvitelliana di Ancona, sede del Museo Omero (ore 19-24), a partire da quella del 23 luglio, tra iniziative di volta in volta dedicate allo yoga, al teatro, alla musica e ad altri momenti culturali.

L’ingresso a tutti gli spettacoli – così come al Museo e alla stessa mostra di Silvia Fiorentino (aperta fino al 7 settembre) – è libero (si accettano prenotazioni solo per persone con disabilità).
La rassegna, va ricordato, è organizzata dal Museo Omero, in collaborazione con il Comune di Ancona-Amo La Mole, con l’Associazione Per il Museo Tattile Statale Omero ONLUS, oltreché con il patrocinio del Consiglio Regionale Marche. (M.B.)

Il programma completo delle iniziative previste all’interno di Sensi d’estate 2014 è disponibile nel sito del Museo Omero. Per ulteriori informazioni e approfondimenti: Monica Bernacchia (monica.bernacchia@museoomero.it).

Stampa questo articolo