Inclusione e solidarietà anche in immersione

E’ in programma per il 25 luglio nelle acque di Portovenere, in Liguria, l’ottava edizione di un’iniziativa ormai tradizionale, frutto di una lunga e proficua collaborazione tra la Marina Militare e HSA Italia (Handicapped Scuba Association International), l’Associazione Nazionale Attività Subacquee e Natatorie per Disabili. E sarà un’altra giornata speciale, di mare, sport, amicizia e divertimento

Soci di HSA Italia in immersione

Soci con disabilità di HSA Italia in immersione (foto di Pierpaolo Peluso)

In uno degli scenari marini certamente più belli e incantevoli d’Italia, le acque antistanti il borgo storico di Portovenere (la Spezia), inserito fra i Patrimoni dell’Umanità dall’Unesco, è in programma per venerdi 25 luglio l’iniziativa denominata Insieme in immersione a Portovenere, che vedrà trenta subacquei con disabilità motoria o visiva immergersi nelle acque della Cala del Varignano, all’interno dell’area di addestramento della Scuola Subacquei del COMSUBIN (Comando Subacquei e Incursori) della Marina Militare, coinvolti in attività tecniche tipiche dei sub della Marina stessa.
Ad accompagnarli saranno i palombari e gli incursori del COMSUBIN (Raggruppamento Subacquei Teseo Tesei), per un totale di oltre centoventi persone in immersione.

L’ormai tradizionale iniziativa – voluta dalla Direzione della Marina Militare e da HSA Italia (Handicapped Scuba Association International), l’Associazione Nazionale Attività Subacquee e Natatorie per Disabili – sta quindi per vivere la sua ottava edizione, rientrando anche nei programmi addestrativi della Marina. Essa, tra l’altro, avrà inizio nella sede storica del COMSUBIN, in località Le Grazie “Città dei Palombari, vicino a Portovenere.
«Sarà un altro full day speciale, di mare, di subacquea, di amicizia e di divertimento – sottolineano i responsabili di HSA Italia – che regalerà ai partecipanti ricordi indelebili e al contempo lancerà a tutti segnali forti e importanti di inclusione e solidarietà, oltreché di esperienze trasmesse nel segno del progresso di una società civile avanzata».

A Portovenere saranno presenti varie Associazioni subacquee, provenienti da molte località d’Italia, che costituiranno un qualificato e rappresentativo spaccato del vasto movimento dell’HSA, che oltre trentadue anni fa ha incominciato a creare le condizioni per lo sviluppo sicuro e di qualità delle attività subacquee per le persone con disabilità, in Italia e in diversi altri Paesi del mondo.
Interverranno inoltre anche numerose rappresentanze di enti e associazioni pubbliche e private, insieme al presidente di HSA Italia Aldo Torti, al comandante del COMSUBIN Francesco Chionnae al sindaco di Portovenere Matteo Cozzani.
La manifestazione si concluderà con una grande festa e cerimonia in piazza a Le Grazie, con cena all’aperto e consegna di alcuni riconoscimenti e premi. (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: info@hsaitalia.it.

Stampa questo articolo