Tecnologie su misura, fornite da chi le usa

Sono rispettivamente cieco assoluto e ipovedente i soci di una giovane azienda bresciana impegnata in àmbito di tecnologie per persone con disabilità visiva e quindi, laddove è possibile, sono essi stessi a testare e provare approfonditamente i prodotti che poi forniranno ai clienti, all’insegna di soluzioni di volta in volta personalizzate

Stampante Braille

Una stampante Braille, strumento indispensabile per ottenere documenti in Braille su carta

Conoscenze informatiche e una diretta esperienza personale sono alla base del lavoro di Sistech, una giovane azienda bresciana impegnata in àmbito di tecnologie per persone con disabilità visiva. Infatti, entrambi i Soci – Roberto Burceni e Ignazio Fontana – sono a loro volta persone con disabilità visiva, il primo cieco assoluto, il secondo ipovedente.

«Il nostro obiettivo – spiega Burceni – è quello di affiancare il cliente nell’uso delle nuove tecnologie affinché possa utilizzarle senza per questo dover diventare un esperto. Per raggiungere tale scopo, abbiamo scelto di ascoltare il cliente stesso, prima di proporre una soluzione. Le persone, infatti, hanno esigenze e gusti diversi tra loro e pertanto anche le soluzioni molto probabilmente saranno diverse».
«Il mondo delle nuove tecnologie – aggiunge ancora – corre e cambia tutti i giorni, ma non sempre i cambiamenti sono positivi o utili. Pertanto, laddove è possibile, testiamo e proviamo i prodotti approfonditamente per poter dare ai clienti tutte le informazioni di cui hanno bisogno». (S.G.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: info@sistech.eu.

Stampa questo articolo