Braille e tecnologie assistive: un corso di perfezionamento

È quello promosso presso l’Università Suor Orsola Benincasa di Napoli, cui ci si può iscrivere entro il 15 ottobre, iniziativa con la quale si intende rispondere in maniera adeguata alla richiesta di formazione di personale altamente qualificato nell’àmbito dei servizi dedicati alle persone con disabilità visive

Libro in braille

Lettura di libro in Braille

Come ci segnala Salvatore Petrucci, presidente dell’UNIVOC di Napoli (Unione Nazionale Italiana Volontari Pro Ciechi), che collabora anche con la docente Ornella De Sanctis al coordinamento scientifico dell’iniziativa, ci si può iscrivere fino al 15 ottobre al Corso di Perfezionamento e Aggiornamento Professionale in Progettista della comunicazione per le disabilità visive. Il metodo Braille e le tecnologie assistive, presso la Facoltà di Scienze della Formazione (Centro di Lifelong Learning di Ateneo) dell’Università Suor Orsola Benincasa di Napoli.
Come si può leggere nel bando, «il Corso intende rispondere in maniera adeguata alla richiesta di formazione di personale altamente qualificato nell’àmbito dei servizi dedicati alle persone con disabilità visive, in particolar modo ipovedenti e non vedenti. In particolare, il Corso si pone il fine di sostenere la creazione e di sviluppare la diffusione di una cultura della differenza e dell’inclusione sociale, attraverso la formazione di una figura professionale innovativa, competente nella progettazione di strategie e di attività di formazione e comunicazione che favoriscano la partecipazione sociale delle persone con disabilità visiva attraverso l’uso di metodi, tecniche e tecnologie di comunicazione specialistiche come il metodo Braille». (S.B.)

Accedendo al bando del Corso, sono disponibili anche i contatti per ottenere eventuali informazioni in più.

Stampa questo articolo