I dieci anni della Cooperativa Accaparlante

«Un momento utile a tornare indietro con la memoria e a dialogare con la storia – la nostra – da sempre tutt’uno con i luoghi che abitiamo e in cui ci riconosciamo, paesaggi di libertà, aggregazione e resistenza»: saranno questo il pomeriggio e la serata di festa del 17 settembre, con i quali la nota Cooperativa Sociale bolognese Accaparlante festeggerà i propri dieci anni

Copertina del libro "Io che conosco il tuo cuore"

Durante l’incontro in cui si festeggeranno i dieci anni della Cooperativa Sociale Accaparlante di Bologna, verrà presentato il libro “Io che conosco il tuo cuore”, con la partecipazione dell’autore Adelmo Cervi e del coautore Giovanni Zucca

La nota Cooperativa Sociale bolognese Accaparlante – che si occupa di disabilità e diversità in generale, attraverso una serie di servizi e prodotti culturali che mettono al centro della propria attività la persona svantaggiata – compie dieci anni e per l’occasione ha programmato presso la propria sede un pomeriggio e una serata di festa, previsti per mercoledì 17 settembre (Via Pirandello, 24, quartiere Pilastro, Bologna, ore 17-21).
«Un momento – spiegano i responsabili della Cooperativa – che ci servirà a tornare indietro con la memoria e a dialogare con la storia – la nostra – da sempre tutt’uno con i luoghi che abitiamo e in cui ci riconosciamo, paesaggi di libertà, aggregazione e resistenza. Tra questi i protagonisti e il ricordo dell’eccidio di Monte Sole ben noto anche come “strage di Marzabotto”, in occasione del settantesimo anno dalla stessa, che ricorrerà il prossimo 29 settembre».

Ospite dell’incontro sarà quindi Adelmo Cervi – figlio di uno dei sette fratelli Cervi, fucilati dai fascisti il 28 dicembre 1943 – che con il coautore Giovanni Zucca presenterà il proprio libro Io che conosco il tuo cuore (Piemme Edizioni), mentre successivamente ci sarà un’esibizione del gruppo folk-rock The Gang.
In precedenza, invece, ad aprire l’incontro, vi sarà la lettura animata per bambini dai 5 ai 10 anni del libro Stivali a Montesole, a cura del Progetto Calamaio*, e La strage di Montesole, anteprima dell’omonima pubblicazione tradotta in simboli per chi ha difficoltà di lettura, dal Laboratorio delle Meraviglie della Scuola Media di Marzabotto e dell’Associazione Gocce di Memoria. (S.B.)

*Il “Progetto Calamaio” è un’iniziativa nata nel 1986 all’interno del CDH di Bologna, ideata e progettata da animatori con disabilità, per contribuire alla presa di coscienza della propria identità, da parte di bambini e adulti, insegnanti e genitori, attraverso il confronto con l’alterità.

Ringraziamo per la segnalazione l’Associazione Bandieragialla.

L’entrata all’incontro sarà a offerta libera, per sostenere i progetti della Cooperativa Accaparlante. Per ulteriori informazioni e approfondimenti: sandra@accaparlante.it.

Stampa questo articolo