Giochiamo insieme per abbattere le barriere

Torneranno il 21 settembre a Sant’Ilario d’Enza, in provincia di Reggio Emilia, i “Giochi senza barriere”, bella manifestazione fatta di sport, momenti ludici e di riflessione, aperti a persone con disabilità e non, iniziativa organizzata dalla locale Associazione GIS (Genitori per l’Inclusione Sociale), nata per la difesa dei diritti di alunni e studenti con disabilità nella scuola e nella società

Locandina dei "Giochi senza barriere 2014" di Sant'Ilario d'EnzaDopo il successo dello scorso anno, torneranno domenica 21 settembre (ore 10-20) al Parco San Rocco di Sant’Ilario d’Enza (Reggio Emilia), i Giochi senza barriere, manifestazione organizzata dalla locale Associazione GIS (Genitori per l’Inclusione Sociale), nata, quest’ultima, per la difesa dei diritti di alunni e studenti con disabilità nella scuola e nella società.

La seconda edizione si arricchirà di alcune novità, prevedendo infatti, in mattinata, una biciclettata per la cittadina emiliana e due momenti successivi di giochi, dimostrazioni e tornei, incentrati su numerose discipline sportive, dal tiro con l’arco al rugby, dal wheelchair hockey (hockey in carrozzina) al sitting volley (pallavolo seduta), dal calcio alla danza.
Sono previsti poi anche giochi “presportivi” e da tavolo, oltre a giochi con l’acqua, per i più piccoli, se naturalmente la situazione meteorologica lo consentirà.

L’evento si concluderà nel tardo pomeriggio con lo spazio di riflessione intitolato La mia esperienza di inclusione è…, raccontata in cinque minuti da sportivi, architetti, amministratori e genitori, incontro organizzato in collaborazione con il CRIBA Emilia Romagna (Centro Regionale d’Informazione sul Benessere Ambientale). (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: associazionegis@gmail.com.

Stampa questo articolo