Contro i falsi contrassegni e per il diritto alla mobilità

Anche l’ANCI Sardegna (Associazione Nazionale Comuni Italiani) ha ricevuto un riconoscimento, nell’àmbito del “Premio eGov” – destinato alle eccellenze digitali italiane nel mondo della Pubblica Amministrazione – per un progetto volto a facilitare i controlli dei contrassegni per disabili, allo scopo di prevenire da una parte il fenomeno della contraffazione, garantendo dall’altra il pieno diritto alla mobilità delle persone con disabilità

Automobile con il nuovo contrassegno europeo

Un’auto con il nuovo contrassegno europeo

Nato dieci anni fa, il Premio eGov, organizzato e gestito dal portale «Pionero.it», premia le eccellenze digitali italiane nel mondo della Pubblica Amministrazione, che abbiano sviluppato progetti innovativi a favore dei cittadini, con l’obiettivo di condividere esperienze utili al miglioramento della vita dei cittadini e, contestualmente, alla redazione di vere agende digitali locali che possano portare ad effettivi ritorni in termini economico-sociali.

La cerimonia conclusiva dell’edizione di quest’anno si è avuta nei giorni scorsi a Rimini, ed è bello segnalare, tra i riconoscimenti, quello andato all’ANCI Sardegna (Associazione Nazionale Comuni Italiani), che in collaborazione con la Società Faticoni (partner tecnologico e detentrice del brevetto), ha presentato il Progetto Registro Pubblico CUDE (Banca Dati Nazionale) – ove CUDE, com’è noto, sta per Contrassegno Unificato Disabili Europeo – sviluppato a partire dall’esigenza di individuare uno strumento che, nel rispetto dell’autonomia di gestione di ciascun Ente, faciliti i controlli dei contrassegni sia su strada, che nei parcheggi e nelle ZTL (Zone a Traffico Limitato), allo scopo da una parte di prevenire il fenomeno della contraffazione, dall’altra di garantire il rispetto del pieno diritto alla mobilità da parte delle persone con disabilità.
Ora, dunque, il progetto dell’ANCI Sardegna – sul quale è disponibile un approfondimento nel web – è pronto per essere esportato anche in altre Regioni italiane. (S.B.)

Ringraziamo Carla Fonzo per la segnalazione.

Per ulteriori informazioni e apporofondimenti: protocollo@ancisardegna.it.

Stampa questo articolo