L’arte senza disabilità

Si chiamerà così il seminario nazionale in programma a Milano per il 26 settembre, durante il quale verranno presentati i risultati del progetto europeo “Art For All”, iniziativa voluta per rappresentare la prima azione innovativa continentale, atta a sensibilizzare e rendere fattibile l’ingresso nel mondo dell’arte delle persone con disabilità, in particolare intellettiva e/o psichica

Maurizio Valentini (artista con disabilità), "Bambini in guerra", acrilici su polistirolo, rete in metallo, cm 120x120

Maurizio Valentini (artista con disabilità), “Bambini in guerra”, acrilici su polistirolo, rete in metallo, cm 120×120 (per gentile concessione della Comunità di Sant’Egidio)

Il Progetto Art For All, svolto nell’àmbito del programma europeo Lifelong Learning Programme, sarà al centro del seminario nazionale (a ingresso libero) denominato L’arte senza disabilità, in programma per venerdì 26 settembre a Milano (Cooperativa Sociale Cura e Riabilitazione, Via Terruggia, 22, ore 14.30-18).
«Art For all – spiegano i promotori dell’iniziativa – è stato voluto per rappresentare la prima azione innovativa europea, atta a sensibilizzare e rendere fattibile l’ingresso delle persone con disabilità nel mondo dell’arte. Attualmente siamo verso la dirittura d’arrivo, dopo aver dato l’opportunità ai partner europei di promuovere l’accesso all’educazione artistica alle persone con disabilità, particolarmente intellettiva e/o psichica. In questi due anni, inoltre, il progetto ha realizzato una carta etica, un glossario e ha cercato di dare alcune risposte ai facilitatori d’arte, con il loro prezioso coinvolgimento in questo ambizioso programma».

Durante l’incontro del 26 settembre, dunque, verranno presentati i principali traguardi ottenuti con il lavoro e la ricerca dei Paesi partner e verrà altresì esposto il progetto nel suo insieme, al fine di evidenziare il percorso effettuato dall’ideazione alla realizzazione di quanto pianificato.
Dopo i saluti di Antonello Bolis, direttore della Cooperativa Cura e Riabilitazione e di Isabella Menichini, direttore del Settore Servizi Disabilità del Comune di Milano, moderati da Silvestro Plumari, psicologo dell’Area Progettazione Europea presso Cura e Riabilitazione, interverranno Fabrizio Fea, direttore sanitario del Centro di Riabilitazione per Persone con Disabilità Associazione Scuola Viva ONLUS, coordinatore italiano del Progetto Art for All (Senza barriere. Il progetto ed i risultati); Giorgio Bedoni, psichiatra, docente all’Accademia di Belle Arti di Brera a Milano (Il cuore profondo dell’immaginario); Federica Sandrini, artista terapista (L’arte come luogo d’incontro, oltre ogni disabilità); Francesco Fondacci, tecnico di arteterapia (Un’esperienza di condivisione del proprio sé “ARTISTA” all’interno di una realtà residenziale); Fabio La Nave, maestro d’arte presso la Cooperativa Cura e Riabilitazione (Presentazione di lavori artistici). (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: f.fea-aise@mclink.it; silvestro.plumari@curaeriabilitazione.org.

Stampa questo articolo