Soluzioni lavorative sempre più mirate

Un portale web completamente rinnovato, sia nelle funzionalità che nel design, nuovi progetti che partiranno prossimamente e, al di fuori della rete, una serrata attività per creare ulteriori sinergie e iniziative: sono queste le novità di Jobmetoo, l’ottimo servizio on line di inserimento lavorativo per le persone con disabilità e per le categorie protette in genere

lavoro-11Importanti novità per Jobmetoo, l’ottimo servizio on line di inserimento lavorativo per le persone con disabilità e per le categorie protette in genere, del quale abbiamo già avuto più volte occasione di occuparci.
Già da ora, infatti, il portale web si presenta completamente rinnovato, sia nelle funzionalità che nel design, allo scopo di offrire soluzioni ancor più mirate alle esigenze dei propri utenti e delle aziende interessate dagli obblighi della Legge 68/99 (Norme per il diritto al lavoro dei disabili).
Prossimamente, poi, arriveranno altri nuovi progetti, all’insegna ad esempio di un’App mobile e della lingua inglese. Per quanto riguarda invece le direttrici dello sviluppo offline, esse si concentreranno sul consolidamento dei  rapporti con le Istituzioni, le Università e le Associazioni di categorie impegnate socialmente, oltreché con le Cooperative di tipo B, allo scopo di creare ulteriori sinergie e iniziative.
Jobmetoo, lo ricordiamo, è nato per volontà del marchigiano Daniele Regolo, persona con disabilità uditiva grave, che sin dal 2011 aveva avviato il portale Agenzialavorodisabili.it, puntando sempre a fare incontrare gratuitamente le esigenze delle imprese e le capacità professionali delle persone con disabilità.
Oggi quell’iniziativa si è trasformata un’agenzia autorizzata dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, con un team composto da professionisti direttamente interessati dalla disabilità e un archivio dati che annovera diverse migliaia di candidati da tutta Italia e un parco di centocinquanta aziende iscritte. (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti:
info@jobmetoo.com, press-contacts@jobmetoo.com.

Stampa questo articolo