Ora più che mai contro ogni forma di istituzionalizzazione

È soprattutto questo il senso più profondo del convegno in programma per il 10 ottobre ad Ancona, promosso dalla Campagna “Trasparenza e diritti”, in prima fila ormai da un anno e mezzo, con le sue decine di Associazioni, Cooperative e anche Enti Locali delle Marche, contro due contestatissime Delibere della Giunta Regionale (ancora non applicate), accusate appunto, da più parti, di voler tornare a istituzionalizzare le persone non autosufficienti

Logo della Campagna "Trasparenza e diritti"

Il logo della Campagna marchigiana “Trasparenza e diritti”

È ben noto, ai Lettori del nostro giornale, come nel 2013 la Regione Marche avesse approvato due contestatissime Delibere di Giunta (1011/13 e 1195/13), ancora non applicate, nelle quali si ridefinivano gli standard assistenziali, le capacità recettive, i criteri tariffari e la definizione delle quote a carico della sanità e del sociale (utente e Comune), rispetto ai servizi sociosanitari diurni e residenziali.
Su tali provvedimenti – lo ricordiamo – dure prese di posizione erano arrivate anche dal di fuori delle Marche stesse, ad esempio con la FISH Nazionale (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap) ed ENIL Italia (European Network on Independent Living), che avevano accusato le Istituzioni di tale Regione di voler tornare all’istituzionalizzazione delle persone non autosufficienti.

In prima fila nella protesta vi era certamente stata la Campagna Trasparenza e diritti, iniziativa lanciata nel giugno del 2012 da decine e decine di Associazioni, Cooperative e anche Enti Locali delle Marche, per chiedere alla Regione interventi normativi e programmatori concernenti i servizi sociosanitari rivolti a persone con grave disabilità e con patologie croniche, a persone non autosufficienti, con demenza e a malati psichiatrici.
Ora, attraverso un convegno, quella stessa Campagna intende rilanciare le motivazioni che hanno portato a suo tempo a mobilitare tante organizzazioni, nel chiedere garanzia di servizi, un effettivo sostegno alla domiciliarità, modelli comunitari e non istituzionalizzanti e rispetto della normativa sui livelli essenziali di assistenza sociosanitaria.

L’incontro, intitolato Esigenze e diritti delle persone non autosufficienti. Garanzia dei servizi e qualità delle risposte. Contro ogni forma di istituzionalizzazione, è in programma per venerdì 10 ottobre ad Ancona (Sala Convegni Federazione Marchigiana BCC, Via Totti, 11, ore 9-13).
I lavori saranno coordinati da Fabio Ragaini della Campagna Trasparenza e diritti e interverranno Tiziano Vecchiato della Fondazione Zancan di Padova e don Giacomo Panizza, fondatore della Comunità Progetto Sud di Lamezia Terme (Catanzaro). (S.B.)

È disponibile il programma completo del convegno di Ancona. Per ulteriori informazioni e approfondimenti: trasparenzaediritti@gmail.com.

Stampa questo articolo