Vent’anni di wheelchair hockey

Campionato, Coppa Italia, un logo e uno slogan dedicati, un “Torneo Quattro Nazioni” e una sorta di “Coppa di Campioni”: saranno tanti, nella stagione che va a incominciare, gli appuntamenti per l’hockey in carrozzina elettrica e anche le sorprese volute dalla FIWH (Federazione Italiana Wheelchair Hockey), per festeggiare degnamente il proprio ventennale

Esibizione di wheelchair hockey in Piazza San Pietro a Roma, 5 ottobre 2014

Un’immagine della recente esibizione di wheelchair hockey in Piazza San Pietro a Roma

Nonostante il risultato non esaltante della Nazionale ai Campionati del Mondo di agosto a Monaco di Baviera, vinti dall’Olanda (gli Azzurri si sono piazzati al settimo posto, ma ci saranno certamente tante occasioni per rifarsi), la stagione del wheelchair hockey (hockey in carrozzina elettrica), che riparte in queste settimane, si presenta come ricca di appuntamenti e anche di sorprese, volute dalla FIWH (Federazione Italiana Wheelchair Hockey), per festeggiare degnamente il proprio ventennale.

Innanzitutto il Campionato 2014-2015, con la Serie A1 divisa sempre in due gironi, nel primo dei quali le tre squadre siciliane, per la prima volta insieme (i Leoni Sicani di Santa Margherita Belice, in provincia di Agrigento, vicecampioni d’Italia, i Red Cobra e le Aquile, entrambe di Palermo), si contenderanno i due posti utili per arrivare nel maggio del 2015 alle finali di Lignano Sabbiadoro (Udine), insieme alle tre formazioni laziali (Thunder Roma, Albalonga di Albano Laziale e Vitersport Viterbo).
L’altro girone, invece, dall’esito ancor più incerto, oltre ai campioni d’Italia della Coco Loco Padova, alle altre “storiche” squadre del Nord (Skorpions Varese, Sharks Monza e Magic Torino) e alla conferma dei Black Lions Venezia, vede il ritorno nella massima serie dei Rangers Bologna.
Anche nei quattro gironi della Serie A2, per altro, la lotta sarà dura, perché i posti disponibili per le finali saranno solo uno per girone e le squadre più “titolate” dovranno fare attenzione e guardarsi dalle sorprese che possono sempre essere “dietro l’angolo”. Da segnalare, qui, anche l’esordio di una nuova compagine, i Friul Falcons di Udine.

Ma come detto, non sarà solo Campionato. Ritornerà infatti anche la Coppa Italia, con quattordici squadre, suddivise secondo un tabellone di tipo “tennistico”. I detentori del trofeo (Coco Loco Padova) e l’altra finalista dell’ultima edizione nel 2012 (Thunder Roma) salteranno il primo turno di febbraio, passando direttamente al secondo di aprile.

E ancora, la FIWH sta per pubblicare un bando – riservato agli iscritti – per la scelta e la realizzazione del logo e dello slogan che contraddistingueranno questa stagione particolare, coincidente appunto con il ventennale della Federazione. I vincitori potranno godersi gratuitamente le finali scudetto di Lignano.

Dal punto di vista agonistico, infine, in occasione dell’Expo 2015 di Milano è previsto nel mese di settembre del prossimo anno un Torneo Quattro Nazioni cui prenderà parte la Nazionale Italiana, mentre nel successivo mese di ottobre a Torino vi sarà una sorta di “Coppa dei Campioni”, cui parteciperanno tutte le squadre che in questi venti anni si sono aggiudicate almeno uno scudetto. (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: Comunicazione FIWH (Pierpaolo Schiaroli), vicepresidente@fiwh.org.

Stampa questo articolo