Viaggi per scoprire nuove abilità e viaggi nel gusto

I primi sono quelli dei sessanta bimbi con disabilità, protagonisti insieme alle loro famiglie del bel progetto dell’Associazione milanese “L’abilità”, denominato appunto “In viaggio senza valigie”, i secondi quelli che il 22 ottobre vedranno il noto chef e personaggio televisivo Carlo Cracco promuovere una serata nel proprio bistrot di Milano, tutta in favore di quello stesso progetto

Milano, Carlo e Camilla in Segheria

È nato con un occhio di riguardo all’archeologia industriale, il bistrot milanese di Carlo Cracco “Carlo e Camilla in segheria”, che ospiterà la serata del 22 ottobre in favore dell’Associazione L’abilità

«La valigia vuota – avevano dichiarato a suo tempo i responsabili dell’Associazione milanese L’abilità – è il simbolo del viaggio nelle difficoltà quotidiane dei genitori di persone con disabilità, un viaggio verso qualcosa di ignoto, a cui non si è preparati. Un viaggio quotidiano fatto di sogni, di speranze, di bisogni, spesso senza i necessari strumenti». Ed erano state proprio tante valigie vuote, quelle simbolicamente consegnate nel settembre dello scorso anno ai genitori partecipanti al progetto dell’Associazione L’abilità, denominato appunto In viaggio senza valigie (nome completo In viaggio senza valigie, dalla prima comunicazione al progetto di vita: una scuola di competenze per la famiglia del bambino con disabilità), iniziativa avviata nel 2012 e cofinanziata dal Comune di Milano, «per riempire quelle valigie di competenze, forza e capacità, e affrontare le tante difficoltà che si presentano giorno dopo giorno». Un percorso, in sostanza, dedicato a sessanta bambini con disabilità, per accompagnarli, fin dai primi momenti di vita, alla scoperta di nuove abilità.

E a questo bel progetto andrà l’intero ricavato di un altro “viaggio”, questa volta nel gusto, insieme al noto chef e personaggio televisivo Carlo Cracco, presso il suo bistrot di Milano Carlo e Camilla in segheria (Via Meda, 24, ore 20.30), all’insegna della musica dal vivo e di grandi sorprese, tra cui anche il premio di un vero viaggio, in collaborazione con la casa d’aste Wannenes. (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: comunicazione@labilita.org.

Stampa questo articolo