Per una valle accessibile a tutti

Si parla esattamente della Val di Non in Trentino, dove opera a Cles la Cooperativa Sociale GSH, impegnata a offrire alle persone con disabilità e alle loro famiglie servizi socio-assistenziali, culturali ed educativi. Il prossimo evento promosso da tale organizzazione sarà il convegno sulle barriere architettoniche, denominato appunto “Una valle accessibile a tutti”, in programma per il 25 ottobre

Percorso accessibile in Val di Non

Un percorso accessibile in Val di Non, nella Provincia di Trento

Abbiamo già avuto occasione di segnalare ai lettori le preziose iniziative promosse in Trentino dalla Cooperativa Sociale GSH di Cles in Val di Non, che offre alle persone con disabilità e alle loro famiglie servizi socio-assistenziali, culturali ed educativi, realizzati grazie alla partecipazione dei soci, al servizio degli operatori, alla collaborazione delle famiglie e al sostegno dei volontari.
Nella fattispecie avevamo segnalato l’utile servizio Vacanze accessibili a tutti, promosso in àmbito di turismo.
Questa volta, invece, ci occupiamo del convegno sulle barriere architettoniche in programma per sabato 25 ottobre (Sala Borghesi Bertolla, Cles), intitolato Una valle accessibile a tutti.

Introdotto da Michele Covi, presidente della Cooperativa GSH e da Maria Pia Flaim, sindaco di Cles, l’incontro prevede poi l’intervento di Graziella Anesi, presidente della Cooperativa Sociale HandiCREA di Trento (Barriere architettoniche, un problema per chi?).
Successivamente, dopo la presentazione da parte di GSH del Progetto Oltre le barriere, parteciperanno Giulia Dalla Palma, che dirige l’Azienda per il Turismo della Val di Non (Turismo e barriere); Matteo Bonazza dell’Accademia della Montagna (Montagna Accessibile); Heidi Kofler dell’Ufficio Persone con Disabilità della Provincia Autonoma di Bolzano (La normativa dell’Alto Adige per l’eliminazione delle barriere architettoniche); David Strano della Cooperativa Independent L. di Merano (Bolzano) (Alto Adige per tutti: progettazione senza barriere); Eraldo Busarello della Cooperativa Senza Barriere di Scurelle (Trento) (Internet per tutti); Giulia Torboli della Cooperativa Sociale Irifor del Trentino (Uno sguardo oltre gli ostacoli).
Concluderanno il convegno una serie di testimonianze da parte di esponenti delle varie Amministrazioni Locali, riferite alle loro responsabilità in àmbito di accessibilità. (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: sara.brida@gsh.it.

Stampa questo articolo