Vita Indipendente: presentare il progetto giusto

Nel corso di un seminario organizzato per il 30 ottobre presso Napoli, da Federhand /FISH Campania, alcuni autorevoli “addetti ai lavori” forniranno alle Associazioni della Regione tutti gli elementi utili a impostare nel modo più corretto possibile i progetti di vita indipendente delle persone con disabilità, alla luce delle recenti “Linee Guida” sulla materia, prodotte dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali

Giovane con disabilità che lavora in cucinaAlla luce delle recenti Linee Guida per la presentazione di progetti sperimentali in materia di Vita Indipendente ed inclusione nella società delle persone con disabilità, prodotte dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, Federhand/FISH Campania (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap) ha organizzato per giovedì 30 ottobre un seminario centrato su quelle stesse Linee Guida e rivolto a tutte le organizzazioni aderenti alla Federazione stessa.
La valenza di tale incontro, per altro, sarà innanzitutto informativa, ma anche dettata dalla volontà di fornire tutti gli elementi utili a impostare nel modo più corretto possibile i vari progetti nei rispettivi territori.
«A quanto pare – spiega Daniele Romano, presidente di Federhand/FISH Campania – quest’anno la Regione Campania intenderebbe finanziare esattamente undici progetti e gli Ambiti Territoriali avranno tempo fino al 10 novembre per presentarli. Come Federazione, quindi, vogliamo far sì che vengano presentati tutti progetti in sintonia con le Linee Guida ministeriali».

Il seminario del 30 ottobre, dunque, si terrà presso il Centro Gaetano Torre per le Malattie Neuromuscolari di Marano di Napoli (Località Soffritti, Via Camillo Guerra, 10, ore 16) e a condurlo saranno Giampiero Griffo, componente dell’Esecutivo Mondiale di DPI (Disabled Peoples’ International) e Cira Solimene, presidente del Centro Gaetano Torre e già direttore operativo della UILDM (Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare).
Sarà presumibilmente presente anche Pietro Barbieri, già a lungo presidente nazionale della FISH e attuale portavoce del Forum Nazionale del Terzo Settore e porterà il proprio contributo Rosaria Duraccio, vicepresidente di ENIL Italia (European Network on Independent Living). (S.B.)

Ricordiamo ancora la disponibilità delle recenti Linee Guida per la presentazione di progetti sperimentali in materia di Vita Indipendente ed inclusione nella società delle persone con disabilità, prodotte dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.
Per ulteriori informazioni e approfondimenti: federhand.fishcampania@gmail.com (scrivendo a tale indirizzo, inoltre, si potranno avere anche tutte le indicazioni per raggiungere agevolmente la sede del seminario).

Stampa questo articolo