A Torino è di scena l’ice sledge hockey internazionale

È in programma infatti dal 4 al 9 novembre, nel capoluogo piemontese, un torneo triangolare internazionale, con la partecipazione di Italia, Russia e Norvegia, di questa affascinante disciplina, nota anche come “hockey su slitta”, praticata dalle persone con disabilità agli arti inferiori. E alla fine delle partite anche gli studenti con disabilità presenti potranno provare a praticarlo

Tori Seduti di Ice Sledge Hockey

Una formazione dei Tori Seduti di ice sledge hockey, la squadra piemontese che nel 2005 fu la prima a vincere il Cvampionato Italiano di questa disiciplina

Disciplina le cui origini si fanno risalire tra la metà e la fine degli Anni Sessanta del Novecento, l’ice sledge hockey, o hockey su slitta praticato dalle persone con disabilità agli arti inferiori (se ne legga nel nostro giornale un’approfondita scheda), si sviluppò inizialmente in Scandinavia, tra Svezia e Norvegia, diffondendosi successivamente anche in Gran Bretagna e Canada e, in tempi più recenti, nel nostro Paese.
I primi campioni d’Italia, nel marzo del 2005, sono stati i piemontesi Tori Seduti, squadra gestita dall’Associazione torinese Sportdipiù, che in collaborazione con la FISG (Federazione Italiana Sport del Ghiaccio), ha organizzato per i giorni da martedì 4 a domenica 9 novembre, nel capoluogo piemontese (Palaghiaccio Tazzoli, Via San Remo, 67, entrata libera), l’importante torneo triangolare tra Italia, Russia e Norvegia.
Durante la manifestazione – che si avvarrà tra l’altro del sostegno dell’INAIL – ci sarà anche la possibilità, per gli studenti con disabilità, di provare al termine di ogni partita la pratica di questa affascinante disciplina, assistiti dai componenti della Nazionale Italiana. (S.B.)

Ringraziamo per la segnalazione la CPD di Torino (Consulta per le Persone in Difficoltà).

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: segreteria@sportdipiu.it.

Stampa questo articolo