- Superando.it - http://www.superando.it -

L’anfora dei progetti per la Vita Indipendente

Su ziru ("la giara"), anfora sarda di terracotta

Su ziru (“la giara”) è un’anfora sarda di terracotta e sarà pure “un’anfora di progetti per la Vita Indipendente”, il seminario che si terrà il 14 novembre proprio a Su Ziru di Guspini, nella Provincia sarda del Medio Campidano

Azioni di rete e Modelli organizzativi per la programmazione dei servizi integrati alla persona. Le attività progettuali per l’inclusione sociale ovvero, con formula più sintetica, L’anfora dei progetti per la vita indipendente, richiamando il luogo (Su Ziru di Guspini, nella Provincia sarda del Medio Campidano, dove su ziru è appunto “la giara”, un’anfora sarda di terracotta), in cui la FISH Sardegna (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap) e la FAND Sardegna (Federazione tra le Associazioni Nazionali di Persone con Disabilità) hanno organizzato per venerdì 14 novembre (Associazione La Città del Sole, ore 16-19.30), il seminario di aggiornamento e confronto dedicato appunto a tali temi, cui parteciperanno le associazioni delle persone con disabilità, gli assistenti sociali, gli operatori dei servizi e le organizzazioni di erogazione di prestazioni, rivolgendosi per lo più agli operatori e ai dirigenti associativi dei Comuni ricompresi nel Territorio dell’ASL n. 6 di Sanluri e Guspini.
All’incontro sono stati invitati gli Amministratori dei Comuni e dei PLUS (Piani Locali di Servizi Unitari alla Persona) del Medio Campidano.

La prima parte dei lavori, centrata sul tema Convenzione ONU, la disabilità e la non autosufficienza e sistema locale dei servizi alla persona, sarà introdotta e coordinata da Pietro Puddu, presidente della FAND Sardegna (Le finalità e gli obiettivi del seminario) e dopo i saluti delle autorità, sono previsti gli interventi di Alfio Desogus, presidente della FISH Sardegna (La cultura dei servizi integrati alla persona tra bisogni, programmazione e territorio), Alessandro Coni, direttore del Dipartimento Salute Mentale dell’ASL di Sanluri (Libera comunità terapeutica: percorsi di guarigione comunitari e partecipativi) e Aldo Casadio, direttore del Distretto Socio-Sanitario della medesima ASL (I servizi socio-sanitari integrati del distretto tra non autosufficienza, disabilità e invecchiamento della popolazione).
La seconda parte, invece, sarà coordinata da Teresa Pani del Consiglio Autonomie Locali, sindaco di Villacidro (Medio Campidano), che si soffermerà sulle Iniziative dei Comuni per l’organizzazione e l’accesso ai servizi territoriali). Sarà quindi la volta di Daniela Sitzia, assessore del Comune di Selargius (Cagliari) (Il ruolo degli Enti Locali nella gestione della funzione per le politiche sociosanitarie, programmazione e progettazione dei servizi territoriali per prestazioni appropriate. Gli attori della co-progettazione e la rete locale), Luisa Pittau, responsabile del PLUS di Sanluri (I servizi territoriali tra promozione, prevenzione e programmazione. Il ruolo ed esperienze dei PLUS) e Loredana Porcu, responsabile dei Servizi Sociali nel Comune di Samassi (Medio Campidano), rappresentante dell’Ordine Regionale degli Assistenti Sociali (La funzione dell’assistente sociale tra promozione e integrazione delle prestazioni personalizzate).
Sono previste quindi alcune altre testimonianze, mentre le considerazioni programmatiche finali saranno affidate a Rossella Pinna, consigliere regionale della VI Commissione Sanità e Servizi Sociali. (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: fishsardegna@tiscali.it.