Screening neonatale metabolico: vademecum per il pediatra

Il volume intitolato appunto “Screening metabolico neonatale allargato. Vademecum per il pediatra” e i risultati di una ricerca condotta presso i medici della SIP (Società Italiana di Pediatria), voluta principalmente per indagare il livello di consapevolezza sul tema dello screening metabolico neonatale, saranno al centro della tavola rotonda in programma per il 18 novembre a Roma, nell’àmbito degli “Stati Generali della Pediatria 2014”

Immagine realizzata dall'AISMME sullo screening neonatale allargato

Un’immagine diffusa dall’AISMME (Associazione Italiana Sostegno Malattie Metaboliche Ereditarie) sulla necessità dello screening neonatale allargato

Verrà presentato martedì 18 novembre a Roma (Campidoglio, Sala del Carroccio, ore 11.30-13), durante una tavola rotonda promossa nell’àmbito degli Stati Generali della Pediatria 2014, dedicati al tema Bambini Sicuri, il volume intitolato Screening metabolico neonatale allargato. Vademecum per il pediatra.
Nel corso dello stesso incontro, inoltre, verranno anche illustrati i risultati di una ricerca condotta presso i medici della SIP (Società Italiana di Pediatria), con l’obiettivo di indagare il livello di consapevolezza sul tema dello screening metabolico neonatale, oltreché per valiutare lo stato dell’arte della formazione e delle informazioni disponibili.

Insieme al ministro della Salute Beatrice Lorenzin, e moderati dalla giornalista Margherita De Bac, interverranno alla tavola rotonda Alberto Burlina, direttore dell’Unità Operativa Complessa di Malattie Metaboliche Ereditarie, Centro Regionale Screening Neonatale Allargato dell’Azienda Ospedaliera-Università di Padova; Giovanni Corsello, presidente della SIP; Carlo Dionisi Vici, presidente della SIMMESN (Società Italiana per lo Studio delle Malattie Metaboliche Ereditarie e lo Screening Neonatale); Costantino Romagnoli, presidente della SIN (Società Italiana di Neonatologia); Luigi Memo, presidente della SIMGePeD (Società Italiana Malattie Genetiche Pediatriche e Disabilità Congenite); Renza Barbon Galluppi, presidente di UNIAMO-FIMR (Federazione Italiana Malattie Rare); Stefano Semplici, presidente del Comitato per la Bioetica della SIP; Paolo Sala, country manager di Orphan Europe. (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: Elena Bonatti (elena.bonatti@ketchum.com).

Stampa questo articolo