- Superando.it - http://www.superando.it -

La programmazione dei servizi integrati alla persona

Raimondo Perra

Raimondo Perra, presidente della Sesta Commissione Sanità nel Consiglio Regionale della Sardegna, concluderà il seminario di Oristano

Dopo quella del 14 novembre a Guspini (Provincia del Medio Campidano), è in vista una nuova tappa del percorso denominato Azioni di rete e Modelli organizzativi per la programmazione dei servizi integrati alla persona. Le attività progettuali per l’inclusione sociale, ciclo di seminari di aggiornamento e confronto promossi dalla FISH Sardegna (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap) e dalla FAND Sardegna (Federazione tra le Associazioni Nazionali di Persone con Disabilità), rivolgendosi per lo più agli operatori e ai dirigenti associativi dei Comuni compresi nel Territorio del PLUS (piano Locale di Servbizi Unitari alla Persona) di Oristano, Ghilarza e Ales.
La sede del prossimo incontro, in programma per venerdì 21 novembre, sarà infatti proprio quella di Oristano (Sala Provincia, Via Enrico Carboni, 5, ore 9-18).

La giornata sarà divisa in due parti, la prima delle quali, intitolata Convenzione ONU, la disabilità e la non autosufficienza e sistema dei servizi alla persona, sarà coordinata da Alfio Desogus, presidente della FISH Sardegna.
Vi parteciperanno Pietro Puddu, presidente della FAND Sardegna (Obiettivi e finalità degli incontri seminariali); ancora Desogus (La cultura dei servizi integrati tra risposte e territorio); Gian Franco Pitzalis, direttore dei Servizi Socio-Sanitari dell’ASL 5 di Oristano (La disabilità e la non autosufficienza: l’integrazione degli interventi sociali e sanitari: lo scenario, le prospettive. Criteri di valutazione, prestazioni personalizzate e prestazioni integrate); Ilario Carta, coordinatore dei Progetti Personalizzati presso l’Assessorato Regionale alla Sanità della Sardegna (Non autosufficienza e disabilità: l’esperienza dei progetti personalizzati in Sardegna: il programma “Ritornare a casa”, i progetti personalizzati per la disabilità grave tra rete dei servizi e prestazioni appropriate riabilitative); Giada Cauli (Il ruolo dell’assistente sociale: promozione e personalizzazione degli interventi); Laura Brogelli, presidente dell’Associazione IOPARLO di Firenze (Disabilità uditiva: diagnosi precoce, orientamento ai familiari e abilitazione orale); Graziano Masia, presidente di Autismo Sardegna (Iniziative e percorsi innovativi per le persone con autismo); Donata Vivanti della Direzione Nazionale FISH (Inclusione delle persone con disabilità:iniziative e programmi in Europa e in Italia).

La seconda parte, invece, sarà dedicata al tema Dalla disabilità all’inclusione: il ruolo del territorio e prevede gli interventi di Sandro Broccia, sindaco di Mogoro (Oristano) (Le risorse e i servizi territoriali dei Comuni); Renzo Sitzia, responsabile dell’Ufficio PLUS di Oristano (Le caratteristiche e le risorse territoriali del PLUS di Oristano); Anna Maria Rosina Fenu, responsabile del PLUS di Ghilarza-Bosa (Le risorse e i servizi del PLUS di Ghilarza); Paola Piroddi, coordinatrice del PLUS di Ales-Terralba (Le risorse territoriali e i servizi del PLUS di Ales-Terralba); Maria Lucia Mocci, psicoterapeuta aderente al Progetto Rete psicologi per l’AISM di Oristano (Associazione Italiana Sclerosi Multipla) (Aspetti psicologici e recupero delle risorse in persone con sclerosi multipla); Roberto Manca, rappresentante della CGIL di Oristano (Il ruolo delle organizzazioni sindacali nella programmazione dei servizi integrati territoriali).
Una serie di altri interventi e testimonianze precederà poi le Considerazioni operative finali, a cura di Raimondo Perra, presidente della Sesta Commissione Sanità nel Consiglio Regionale della Sardegna. (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: fishsardegna@tiscali.it.