Le foto di Bavčar e il complesso dei Girolamini

Sono queste le due proposte di visite guidate, per il 23 novembre, provenienti dall’UNIVOC di Napoli (Unione Nazionale Italiana Volontari Pro Ciechi), che prosegue così un percorso avviato ormai da tempo, in favore del turismo accessibile per le persone con disabilità visiva. Da ricordare che Evgen Bavčar è un celebre fotografo non vedente, e che la sua mostra, al Museo Archeologico Nazionale di Napoli, si intitola “Lo sguardo ferito di Eros”

Evgen Bavčar

Il fotografo cieco Evgen Bavčar, davanti a due sue creazioni

Proseguendo su un percorso avviato ormai da tempo a Napoli in favore del turismo accessibile per le persone con disabilità visiva, tramite il proprio sportello Vedi Napoli e poi… Ritorna! – che garantisce tra l’altro accompagnatori e guide esperte per non vedenti – e al progetto Napoli tra le mani, voluto dalle istituzioni culturali partenopee in rete, che hanno dichiarato la propria disponibilità a predisporre percorsi tattili, l’UNIVOC del capoluogo campano (Unione Nazionale Italiana Volontari Pro Ciechi) si rende protagonista, per domenica 23 novembre, di un’altra duplice interessante proposta.

Si tratta di una visita guidata alla mostra del celebre fotografo non vedente Evgen Bavčar, dal titolo Lo sguardo ferito di Eros, presso il Museo Archeologico Nazionale di Napoli, esposizione assai suggestiva, che consenterà di conoscere l’arte di questo creatore di immagini, la sua vita, come nascono le sue foto, oltreché di porgli direttamente dei quesiti attraverso un collegamento skype.
E ancora, sempre nella stessa giornata, una visita guidata al complesso dei Girolamini, monumento molto importante della storia della città di Napoli e scrigno di preziose opere d’arte. (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: Anna Grossi (anna.grossi@hotmail.it); Salvatore Petrucci (petrucci.salvatore@alice.it).

Stampa questo articolo