Un ambiente accogliente, senza barriere percettive

Quello dell’accessibilità e della fruibilità degli spazi domestici, per i bambini e i ragazzi non vedenti e ipovedenti, è un tema certamente molto importante, ma in genere assai poco trattato. Se ne occuperà il 22 novembre, durante un corso a Roma, la psicologa psicoterapeuta Maria Luisa Gargiulo, forte della sua decennale esperienza nella consulenza sulla valutazione e la fruizione degli ambienti da parte di persone con disabilità sensoriali

Ambiente domestico

«Si sente parlare molto raramente – ricorda Maria Luisa Gargiulo – di “barriere percettive”, ossia di quelle condizioni ambientali che ignorano le esigenze percettive delle persone non vedenti e ipovedenti»

«L’ambiente – spiega Maria Luisa Gargiulo, psicologa psicoterapeuta, con una decennale esperienza nella consulenza sulla valutazione e la fruizione degli ambienti da parte di persone con disabilità sensoriali – è uno dei fattori facilitanti per l’acquisizione e la crescita dell’autonomia. In tal senso, si sente parlare molto raramente di “barriere percettive”, ossia di quelle condizioni ambientali che ignorano le esigenze percettive delle persone non vedenti e ipovedenti».

Parte da queste constatazioni l’idea del corso denominato “Percepire casa mia”. Realizzare un ambiente accogliente senza barriere percettive, che la stessa Maria Luisa Gargiulo terrà sabato 22 novembre a Roma (Aula Seminariale Studio Gargiulo, Via Statilio Ottato, 20, ore 9.30-17.30), giornata durante la quale verranno appunto esaminati alcuni criteri e accorgimenti utili a rendere percettivamente più accessibile un ambiente, «pensando – sottolinea Gargiulo – alle caratteristiche extravisive sulle quali agire, cioè all’uso degli altri sensi. Verranno poi trattate anche le esigenze delle persone ipovedenti, illustrando criteri relativi alle fonti di luce, ai colori e ai contrasti».
Questi, nel dettaglio, i tre punti successivi che verranno trattati durante il corso, ovvero: Le barriere architettoniche per i disabili visivi, Come riconoscerle e come abbatterle e L’organizzazione della tavola, della cameretta, degli altri luoghi di vita a casa e a scuola. (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: info@marialuisagargiulo.it.

Stampa questo articolo