Donne con disabilità: nuovi servizi e un’indagine sulla violenza

«Offrire nuovi servizi – scrive Simona Lancioni – svolgere indagini tematiche e riflettere sull’ulteriore complessità assunta dal fenomeno della violenza nel momento in cui si combina con la disabilità, tutte proposte, ad esempio, provenienti dall’Associazione Verba di Torino, possono essere validi argini ai “fiumi di retorica” che talvolta annacquano ricorrenze come quella di oggi, 25 novembre, Giornata Internazionale per l’Eliminazione della Violenza contro le Donne»

Donne con disabilità in primo piano, tra tante persone che manifestanoCostituitasi nel 1999 a Torino, l’Associazione Verba si caratterizza per l’attenzione alla disabilità e alle questioni femminili, un’attenzione che si riscontra a diversi livelli. La maggioranza del Direttivo e dei Soci, infatti, è composta da persone con disabilità (molte delle quali donne); inoltre, tra le attività poste in essere, sono varie quelle che prestano specifica attenzione proprio alle donne con disabilità.
Si caratterizza in questo senso il Progetto Ben-Essere, che offre servizi di make up therapy (“terapia del trucco”) alle persone ricoverate nei presìdi ospedalieri per la riabilitazione, dopo traumi cranici e midollari, gravi ustioni, patologie oncologiche, e a persone con disabilità intellettiva; ciò al fine di aiutarle a ricostruire un rapporto equilibrato con il proprio corpo.
Si muove poi nella prospettiva della disabilità al femminile anche il nuovo Ambulatorio Il Fior di Loto, realizzato grazie alla collaborazione tra Verba e l’ASL TO1-SSD Consultori Familiari, e ospitato presso il Poliambulatorio Valdese di Torino (Via Pellico 28). Tra i servizi che vi vengono offerti, vi sono visite ginecologiche specialistiche, un programma di diagnosi precoce dei tumori femminili, e uno sportello di ascolto rivolto alle donne con disabilità, rispetto alle problematiche di genere e di coppia, con particolare attenzione al fenomeno della violenza.

Al tema della violenza nei confronti delle persone con disabilità nell’area di Torino è dedicata anche un’indagine che Verba sta svolgendo in collaborazione con la Facoltà di Psicologia dell’Università di Torino.
Lo studio è rivolto a un campione di uomini e donne con disabilità, di età compresa tra i 18 e i 65 anni, che abbiano e non abbiano subìto violenza. Esso è condotto attraverso un questionario somministrato via e-mail, oppure presso il domicilio delle persone da intervistare o, ancora, presso altre sedi comodamente raggiungibili dagli intervistati. Le rilevazioni si concluderanno entro il mese di marzo del prossimo anno (per maggiori informazioni e/o partecipare alla ricerca, tel. 011 4428007, ass.verba@libero.it).
E ancora, nel sito dell’Associazione sono ospitati diversi testi d’interesse, tra i quali segnaliamo in particolare quello dedicato alla Principale normativa italiana contro la violenza e quello sul tema Donne vittime e uomini maltrattanti, è rischio competizione anche nei servizi.

Com’è ben noto, oggi, 25 novembre, è la data in cui, dal 1999, si celebra la Giornata Internazionale per l’Eliminazione della Violenza contro le Donne. Offrire nuovi servizi, svolgere indagini tematiche e riflettere sull’ulteriore complessità assunta dal fenomeno della violenza nel momento in cui si combina con la disabilità, crediamo siano dei validi argini ai “fiumi di retorica” che talvolta annacquano ricorrenze come questa.

Il presente servizio è già apparso nel sito del Gruppo Donne UILDM (Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare), con il titolo “Nuovi servizi per le donne con disabilità e un’indagine sulla violenza”. Viene qui ripresa, con alcuni riadattamenti al diverso contesto, per gentile concessione.

Per approfondire:
° Sito
dell’Associazione Verba.
° Pagine di presentazione del nuovo Ambulatorio Il Fior di Loto e dell’indagine Disabilità e violenza: una ricerca a Torino, ospitate nel sito dell’Associazione Verba.
° Indagine sull’Accessibilità dei servizi di ginecologia e ostetricia alle donne con disabilità, curata dal Coordinamento del Gruppo Donne UILDM (16 settembre 2013) e ripresa anche dal nostro giornale «Superando.it».
° Alcune testimonianze riguardo all’accesso ai servizi ginecologici, a cura del Coordinamento del Gruppo Donne UILDM (11 novembre 2013).
° Versione on line di Donne, disabilità e salute. Questioni etiche, strategie e strumenti di tutela nelle politiche per la salute e le pari opportunità, a cura di Rita Barbuto e Marina Galati. Opera già pubblicata dalla casa editrice Comunità edizioni (2008?). Contiene i risultati di una ricerca promossa da DPI (Disabled People’s International) Italia e condotta in Italia, Spagna e Ungheria sulle violenze subite dalle donne con disabilità all’interno delle strutture sanitarie.
° Il progetto Aurora. Violenza di genere e disabilità, a cura di Giulia Fioravanti, Rosalba Taddeini, Caterina Pafundi, Maria Spiotta e Lina Vita Losacco, San Miniato (Pisa), Associazione Frida, [2014], in formato pdf.
° Contro la violenza sulle donne, pagina curata dal Gruppo Donne UILDM e dedicata al tema violenza-disabilità. Contiene molti testi di approfondimento sulla tematica considerata (ultimo aggiornamento: 13 giugno 2014).

Stampa questo articolo