Warning: unlink(/web/htdocs/www.superando.it/home/files/wpcf7_captcha/1773063020.png): No such file or directory in /web/htdocs/www.superando.it/home/wp-content/plugins/really-simple-captcha/really-simple-captcha.php on line 263 Warning: chmod(): No such file or directory in /web/htdocs/www.superando.it/home/wp-content/plugins/really-simple-captcha/really-simple-captcha.php on line 264 Warning: unlink(/web/htdocs/www.superando.it/home/files/wpcf7_captcha/1773063020.png): No such file or directory in /web/htdocs/www.superando.it/home/wp-content/plugins/really-simple-captcha/really-simple-captcha.php on line 265 Riflessioni di trasformazione

Riflessioni di trasformazione

Ovvero «punti di osservazione su una nuova cultura della disabilità», come recita il sottotitolo del convegno “Riflessi di trasformazione”, promosso per oggi, 28 novembre, a Trieste, dall’Associazione giuliana Oltre Quella Sedia, a compimento di un lungo viaggio di cinque mesi, fatto di eventi, soggiorni, manifestazioni e laboratori didattici, per festeggiare il proprio decennale e soprattutto per delineare il quadro di un nuovo concetto di disabilità

Locandina del convegno "Riflessioni di trasformazionbe", Trieste, 28 novembre 2014Eventi, soggiorni, manifestazioni, laboratori didattici: è consistito in questo il Tour aperto a tutti, un lungo viaggio che in questi ultimi cinque mesi ha visto impegnata l’Associazione di Promozione Sociale triestina Oltre Quella Sedia. «L’obiettivo – spiega Marco Tortul – coordinatore dell’iniziativa – è stato quello di “vivere insieme” una serie di esperienze, per rivedere, ricostruire e identificare scenari di cambiamento sul tema della disabilità intellettiva, lungo tre parole chiave: Persona, Rete, Trasformazione».
A concludere tale esperienza, è stato ora organizzato il convegno intitolato Riflessioni di trasformazione. “Oltre” dieci anni di percorso: punti di osservazione su una nuova cultura della disabilità, in programma per oggi, 28 novembre, a Trieste (Sala Conferenze MIB School of Management, Largo Caduti di Nassiriya, 1, ore 14.30-18).

«Durante questo incontro – sottolinea ancora Tortul – metteremo a confronto punti di osservazione diversi, per fornire un quadro sintetico e stimolante su un nuovo concetto di disabilità, aprendo in tal modo un confronto senza preconcetti, su alcune tematiche specifiche (arte, scuola, lavoro, casa), con la volontà di “aprire” e non di “chiudere”, ipotizzando possibili piste di lavoro, nuovi sguardi e interrogativi, scegliendo cioè di lavorare in ampiezza, più che in dettaglio. Per questa ragione riuniremo “operatori”, “esperti”, cittadine e cittadini di àmbiti molteplici, ma con un denominatore comune: la convinzione che il porre al centro la Persona, operare in Rete ed essere sempre disponibili a Trasformarci, sia l’unica via per dare senso alla vita, un’esigenza per ciascuno di noi e un fattore di successo per la società e la comunità intera».

Aperto da Fabio Attruia, presidente di Oltre Quella Sedia, l’incontro prevede poi la proiezione del docu-film sul Tour, presentato da Marco Tortul, con testimonianze interattive dei protagonisti.
Successivamente, moderati da Daniela Picoi, programmatrice e regista della sede RAI Friuli Venezia Giulia, e con il commento ad ogni relazione di Laura Famulari e Antonella Grim, interverranno Davide Casali, musicista, con Roberto Tigelli, artista (Obiettivo arte: il tramite per esprimere creatività, bellezza e intelligenze); Licia Piraccini, insegnante di sostegno, con Elia Miraz (studente e volontario) (La scuola non finisce mai: l’esigenza di un percorso che vada “oltre”); Maria Grazia Cogliati, direttrice del Distretto 2 dell’Azienda SocioSanitaria 1 Triestina, con Eleonora Minca, imprenditrice (Il nuovo lavoro: cambiare prospettiva è quasi sempre illuminante); Marco Svara, urbanista, con un rappresentante dell’Associazione Kallipolis (Progetto Coabitazione solidale) (Il terreno su cui posso veramente costruire: la casa).
Concluderanno i lavori della giornata Roberta Tarlao, assessore alle Politiche Giovanili, Sociali ed Immigrazione, Promozione del Volontariato e dell’Associazionismo della Provincia di Trieste (Quali risultati dopo la sperimentazione?) e Maria Sandra Telesca, assessore alla Salute, Integrazione Socio-Sanitaria, Politiche Sociali e Famiglia della Regione Friuli Venezia Giulia (Conclusioni: un bilancio, una visione, una prospettiva : le strategie per l’autonomia e l’indipendenza della cittadinanza nella nostra Regione). (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: oqs@oltrequellasedia.it.

Stampa questo articolo