Finardi e AllegroModerato insieme per i diritti

La campagna della LEDHA (Lega per i Diritti delle Persone con Disabilità), denominata “I diritti non si pagano… ma costano!”, voluta per sostenere il proprio Servizio Legale, si arricchirà il 19 dicembre a Milano di un contributo quanto mai prezioso, di un evento musicale in cui il noto cantautore Eugenio Finardi si esibirà accompagnato dai musicisti dell’Orchestra AllegroModerato, composta anche da persone con disagio psichico, mentale e fisico

Eugenio Finardi

Insieme all’orchestra di AllegroModerato, Eugenio Finardi animerà l’evento musicale del 19 dicembre a Milano, in favore della LEDHA

Le ragazze di Osaka, Amore diverso, Extraterrestre: sono alcune tra le canzoni più belle e note di Eugenio Finardi, che il cantautore milanese eseguirà venerdì 19 dicembre nel capoluogo lombardo, accompagnato dai musicisti dell’orchestra sinfonica AllegroModerato, il gruppo nato per volontà dell’omonima Cooperativa – di cui anche il nostro giornale segue da tempo le attività – con la convinzione e l’intento di dimostrare che l’educazione musicale può attivare e sviluppare energie e competenze emotive, cognitive e relazionali, capaci di valorizzare la qualità della vita delle persone con fragilità psichiche, mentali e fisiche.
Una collaborazione straordinaria, per una serata di grande musica, emozioni e solidarietà, a sostegno della LEDHA, la Lega per i Diritti delle Persone con Disabilità che costituisce la componente lombarda della FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap).

Il concerto si terrà esattamente presso l’Auditorium del PIME (Pontificio Istituto Missioni Estere, Via Mosè Bianchi, 94, ore 21), sede che tra l’altro offrirà anche la possibilità di parcheggio interno per le persone con disabilità.
Da ricordare che questo è l’evento principale, con cui la LEDHA lancia per il secondo anno consecutivo la propria campagna I diritti non si pagano… ma costano!, voluta allo scopo di di raccogliere fondi a favore del proprio Servizio Legale, che offre assistenza legale gratuita alle persone con disabilità vittime di discriminazioni a scuola, nel mondo del lavoro e nei luoghi pubblici.
«Vogliamo poter continuare a erogare questo servizio in maniera gratuita – spiega Franco Bomprezzi, presidente della LEDHA, che ringrazia i musicisti di AllegroModerato ed Eugenio Finardi per la preziosa collaborazione, «insieme a tutti coloro che stanno costruendo attorno a questa serata un modo di essere accoglienti degno della LEDHA». (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: Giovanni Merlo (giovanni.merlo@ledha.it).

Stampa questo articolo