Le prospettive dello sport integrato in Italia e in Europa

Sarà appunto “Lo sport integrato: stato dell’arte e nuove prospettive in Italia e in Europa”, il titolo del convegno in programma per il 19 dicembre a Courmayeur (Aosta), all’interno del Festival Nazionale dello Sport Integrato di Courmayeur (Aosta), importante rassegna di cortometraggi dedicati allo sport come mezzo d’inclusione tra persone con e senza disabilità

Gerenzano, "Sport inte...grati 2014", baskin

Si parlerà anche di baskin (basket integrato), disciplina in grande epsansione durante il convegno di Courmayeur

All’interno del Festival Nazionale dello Sport Integrato di Courmayeur (Aosta), importante rassegna di cortometraggi dedicati allo sport come mezzo d’inclusione tra persone con e senza disabilità, è in programma per venerdì 19 dicembre (ore 9-13) il convegno intitolato Lo sport integrato: stato dell’arte e nuove prospettive in Italia e in Europa.

Moderato da Pierfrancesco Pontecorvo, giornalista RAI, l’incontro sarà aperto dai saluti di Fabrizia Derriard, Sindaco di Courmayeur, Marco Viérin, Presidente del Consiglio Regionale della Valle d’Aosta, Michele Tropiano, delegato regionale del CIP (Comitato Italiano Paralimpico), Gianfranco Nogara, presidente regionale dello CSEN (Centro Sportivo Educativo Nazionale) e Piero Marchiando, presidente del CONI Valle d’Aosta.
Seguirà la tavola rotonda Buone prassi e prospettive dello sport integrato in Italia ed in Europa, con la partecipazione di Michele Bufano dell’Associazione Baskin di Cremona (Il baskin, un modello vincente d’inclusione in grande espansione), Carlo Gobbo, presidente del Panathlon Valle d’Aosta, giornalista del canale Eurosport (Il Panathlon per l’inclusione), Firmin Mollard dell’Association En Passant par la Montagne di Sallanches (Francia) (L’arrampicata sportiva e l’alpinismo per l’inclusione sociale), Aldo Doninelli, direttore sportivo di Special Olympics Svizzera (Lo sport integrato in Svizzera), Andrea Bruni, project manager, formatore ed esperto in progettazione, responsabile dell’Ufficio Nazionale Progetti dello CSEN (CSEN per il sociale: un laboratorio d’inclusione attraverso la progettazione sociale) e Alessandra Palazzotti, direttore nazionale di Special Olympics Italia (Special Olympics per l’inclusione).
Dopo la proiezione del video Progetto calc-in, dedicata al primo Torneo Interregionale di Calcio Integrato, svoltosi a Roma nel mese di giugno scorso, è prevista quindi un’ulteriore tavola rotonda, sul tema La comunicazione e i media veicolo di cultura e d’inclusione: perché e cosa comunicare – Dall’esperienza alla sua condivisione, tra i membri della giuria tecnica del Festival dello Sport Integrato, vale a dire, oltre ai già citati Carlo Gobbo e Andrea Bruni, anche Vittorio Sclaverani, presidente dell’Associazione Museo Nazionale del Cinema, Davide Borrettaz, regista di videoclip, documentari e cortometraggi e Alexine Dainé, presidente dell’Associazione Culturale Framedivision.
Le conclusioni saranno affidate ad Alessandro Palazzotti, vicepresidente di Special Olympics Italia. (S.B.)

Ringraziamo per la segnalazione Maria Cosentino della Società Cooperativa Sociale C’era l’Acca di Aosta.

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: info@festivalsportintegrato.it.

Stampa questo articolo