Servizi e diritti per la disabilità in Lombardia

Sarà aperto al pubblico e si svolgerà in forma di tavola rotonda l’incontro conclusivo del corso di formazione denominato “Responsabilità pubbliche, responsabilità sociali”, promosso per il 20 gennaio a Milano dalla LEDHA (Lega per i Diritti delle Persone con Disabilità), in collaborazione con la Provincia di Milano, occasione propizia per fare il punto sulle nuove linee politiche della Lombardia in tema di welfare sociale e disabilità

Sagome blu di un disabile in carrozzina e di un non disabileL’appuntamento conclusivo del corso di formazione denominato Responsabilità pubbliche, responsabilità sociali, promosso dalla LEDHA – la Lega per i Diritti delle Persone con Disabilità che costituisce la componente lombarda della FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap) – in collaborazione con la Provincia di Milano, sarà aperto al pubblico e si svolgerà in forma di tavola rotonda.
Titolo dell’incontro, in programma per martedì 20 gennaio a Milano (sede della LEDHA, Via Livigno, 2, ore 9-13), sarà Servizi e diritti per la disabilità in Lombardia, occasione utile per fare il punto sulle nuove linee politiche regionali in tema di welfare sociale e disabilità. «Queste ultime – spiegano gli organizzatori – orientano le attività dei servizi sociali in una direzione sempre più territoriale e integrata. Rimangono invece sullo sfondo le grandi tematiche connesse ai diversi approcci alla disabilità e, in particolare, al riconoscimento al diritto alla vita indipendente e all’inclusione sociale. In questo contesto è certamente “calda” la discussione sul ruolo dei servizi sociali e dell’assistente sociale nei confronti delle persone con disabilità. Se infatti la presa in carico globale e integrata delle persone con disabilità si presenta come uno strumento per sostenere i processi di autodeterminazione e di partecipazione, a quali condizioni può avvenire ciò e con quali strumenti?».

La tavola rotonda sarà introdotta da Giovanni Merlo, direttore della LEDHA e a tenere la relazione iniziale, intitolata La rappresentazione dei servizi alla sfida dei diritti: il ruolo degli operatori, sarà Matteo Schianchi, storico, consulente della FISH. Successivamente interverranno Beatrice Maccarelli del Comune di Milano, Mirco Fagioli dell’ASL Milano 1 e Graziana Ponte della Regione Lombardia, mentre le conclusioni saranno anch’esse affidate a Giovanni Merlo. (S.G.)

La partecipazione è libera e gratuita. L’iniziativa si rivolge in particolare a responsabili e operatori di azioni e politiche sociali degli Enti Locali, a responsabili di cooperative sociali che gestiscono servizi e progetti per la disabilità, a leader associativi, a persone con disabilità e a familiari. Per informazioni e approfondimenti: Giovanni Merlo (giovanni.merlo@ledha.it).

Stampa questo articolo