Il welfare sociale in Italia. Realtà e prospettive

È questo il titolo di un libro recentemente uscito, che tratta l’attuale situazione del welfare sociale nel nostro Paese, guardando in particolare alla realtà e alle prospettive degli interventi rivolti per lo più alle persone con disabilità, agli anziani non autosufficienti, alle famiglie in povertà e alla prima infanzia. L’interessante saggio verrà presentato il 27 febbraio a Firenze, durante un incontro che servirà anche ad approfondirne i temi

Striscione a una manifestazione: "Il welfare non è un lusso"

Una manifestazione a tutela del welfare

Una nuova presentazione del libro Il welfare sociale in Italia. Realtà e prospettive, recentemente pubblicato per i tipi di Carocci da Cristiano Gori, Valentina Ghetti, Giselda Rusmini e Rosemarie Tidoli, è in programma per venerdì 27 febbraio a Firenze (Sala Cesvot, Via Ricasoli, 9, ore 16), a cura del Cesvot (Centro Servizi Volontariato Toscana).

L’interessante saggio prende le mosse da quesiti fondamentali come «Qual è l’attuale situazione del welfare sociale in Italia?» e «Quali ipotesi si prospettano per il futuro?», guardando in particolare alla realtà e alle prospettive degli interventi rivolti per lo più alle persone con disabilità, agli anziani non autosufficienti, alle famiglie in povertà e alla prima infanzia.
L’incontro di Firenze – che sarà naturalmente anche l’occasione per riflettere sui temi proposti dal libro – verrà condotto dal giornalista RAI Giovanni Anversa e potrà contare sulla partecipazione, oltreché del già citato Cristiano Gori, anche di Stefania Saccardi, assessore al Welfare della Regione Toscana, di don Vinicio Albanesi, presidente della Comunità di Capodarco e di Federico Gelli, presidente del Cesvot. (S.G.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: comunicazione@cesvot.it.

Stampa questo articolo