Per la patente o per gareggiare, Di.Di. ne ha per tutti

Infatti, sia con la tavola rotonda organizzata oggi, 5 marzo, sulle Patenti A Speciali, sia con la presentazione della nuova stagione agonistica, in programma il 7 marzo, è di grande sostanza la partecipazione al “Motodays” di Roma dell’Associazione Di.Di. – Diversamente Disabili, impegnata da tempo per facilitare l’accesso delle persone con disabilità alle due ruote e promotrice del “Di.Di.Trophy”, riservato a motociclisti artolesi, portatori di protesi o con altre disabilità

Corso di guida a Roma per Patenti A Speciali dell'Associazione Di.Di.

Una persona con disabilità che ha partecipato ai corsi di guida per il conseguimento della Patente A Speciale per moto, organizzati recentemente a Roma dall’Associazione Di.Di. – Diversamente Disabili

Si segnala anche quest’anno, al Motodays della Fiera di Roma – evento che segna in questi giorni l’apertura della stagione delle due ruote – la presenza di grande sostanza dell’Associazione Di.Di. – Diversamente Disabili, impegnata da tempo per facilitare l’accesso delle persone con disabilità alle due ruote e promotrice anche del Di.Di.Trophy, riservato a motociclisti artolesi, portatori di protesi o con altre disabilità.
Già da oggi, infatti, giovedì 5, sul palco di Dimensione Suono Roma (Padiglione 3, ore 14.30), che è il partner ufficiale dell’evento, si parlerà di Due ruote: Patente A Speciale, la conquista di un diritto, tavola rotonda voluta da Di.Di., che solo un paio di mesi fa, lo ricordiamo, ha avviato a Roma i primi corsi per ottenere proprio la Patente A Speciale.
L’obiettivo è quello di fare il punto della situazione, insieme ai principali portatori d’interesse del settore, guardando all’attuale normativa italiana e proponendo soluzioni che possano facilitare la libertà di mobilità delle persone disabili.
Interverranno rappresentanti della Direzione Generale della Motorizzazione, della Commissione Medica Locale di Roma, dell’ACI Vallelunga, dell’ACI Roma, dell’INAIL, dell’Ortopedica Michelotti e di Handytech. Ospite speciale, poi, sarà la nota cantante e atleta paralimpica Annalisa Minetti, “madrina” dell’Associazione Di.Di. e sempre in prima linea per sensibilizzare l’opinione pubblica sui temi legati alla disabilità.

Sabato 7 marzo, invece, spazio all’agonismo, quando cioè, sempre sul palco di Dimensione Suono (ore 14), Di.Di. presenterà il Team 2015 con cui si schiererà nel Bridgestone Champions Challenge e nelle due tappe della Dream Bridgestone Cup, unica gara al mondo riservata a piloti con disabilità, che quest’anno è in programma per il 7 giugno sul circuito romano di Vallelunga.
Per questo appuntamento, sorta di “Paralimpiade della moto”, che lo scorso anno ottenne un grande successo, è stato creato anche un progetto di “finanziamento collettivo” (crowdfunding) sulla piattaforma web Produzioni dal Basso, per contribuire alle spese di trasferta dei numerosi piloti stranieri con disabilità che si stanno organizzando per arrivare in Italia.

Sarà poi nel Padiglione 3, Stand E25, che la ONLUS presieduta da Emiliano Malagoli si metterà a disposizione fino all’8 marzo, giorno di chiusura del Motordays 2015, per dare tutte le informazioni riguardanti sia le attività agonistiche che le Patenti A Speciali. Rispetto a queste ultime, tra l’altro, nell’area esterna, presso il Padiglione 6, si potranno gratuitamente provare tutti i giorni (ore 11-12 e 15-16) le moto adattate per ogni tipo di disabilità, tra cui anche la Di.Di. Bike, unico prototipo in Italia adattato per persone con paraplegia, dotato di un sistema di rotelline discendenti che ne garantiscono la stabilità in marcia. (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: ufficiostampa@diversamentedisabilit.it (Chiara Valentini).

Stampa questo articolo