Confortevole e facile per te

È questa, infatti, la traduzione italiana di “Comfortable and Easy for You”, ovvero “COSY4YOU”, progetto sostenuto dalla Commissione Europea, che verrà presentato il 12 marzo a Napoli dall’Associazione Peepul (dalla parte dei disabili) e che punta a garantire a tutti i cittadini il diritto al turismo, rendendo la città partenopea e l’intera Campania mete turistiche facilmente accessibili alle persone con bisogni speciali

Persona con disabilità che scende da un pulmino. Sullo sfondo il Golfo di Napoli

(foto di Paola Cominetta, realizzata per la UILDM-Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare. Per gentile concessione)

Si chiama COSY4YOU (Comfortable and Easy for You) ed è un progetto sostenuto dalla Commissione Europea, che l’Associazione Peepul (dalla parte dei disabili) – da tempo impegnata nel cercare di determinare un cambiamento di mentalità e di atteggiamento verso le persone con disabilità, attraverso azioni concrete di abbattimento di barriere strutturali e culturali e di promozione del volontariato – sta per presentare presso Palazzo San Giacomo, sede del Comune di Napoli, ciò che avverrà nel corso di una conferenza stampa in programma per giovedì 12 marzo (ore 10.30).

Con tale iniziativa, realizzata in partenariato con il Comune di Napoli e con alcuni tour operator attenti al turismo accessibile, ci si propone in sostanza di garantire a tutti i cittadini il diritto al turismo, rendendo Napoli e la Campania mete turistiche facilmente accessibile alle persone con bisogni speciali.
Alla conferenza stampa del 12 marzo parteciperanno Ileana Esposito, presidente dell’Associazione Peepul, insieme a Nino Daniele, assessore alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli, ad Antonella Correra (in streaming), responsabile della task force della Commissione Europea coinvolta nel progetto e ai rappresentanti di alcune agenzie e tour operator, partner del progetto stesso. (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: Simonetta de Chiara Ruffo (sdechiara@avkronos.com).

Stampa questo articolo