Forniamo strumenti per affrontare le barriere

È questo lo spirito con cui l’Associazione Luca Coscioni sta conducendo in varie città il proprio “Progetto di soccorso civile per l’eliminazione delle barriere architettoniche”, iniziativa supportata dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociale, per fornire appunto al maggior numero di persone possibile gli strumenti per affrontare il problema delle barriere, rispetto anche alle proposte da rivolgere alle Istituzioni. Il prossimo appuntamento è per il 14 marzo a Vicenza

Giovane in carrozzina ai piedi di una scalaSta per arrivare anche a Vicenza il Progetto di soccorso civile per l’eliminazione delle barriere architettoniche, iniziativa che – come abbiamo già segnalato nei mesi scorsi – è stata lanciata dall’Associazione Luca Coscioni, con il finanziamento del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociale, «per fornire al maggior numero di persone possibile gli strumenti per affrontare il problema delle barriere architettoniche, sia relativamente ai singoli casi che possono riguardare i cittadini con disabilità, sia alle politiche in atto ad ogni livello e alle proposte di riforma da rivolgere alle Istituzioni».

L’appuntamento con il nuovo Corso/Seminario nella città berica – a ingresso libero e a cura della locale Cellula dell’Associazione Coscioni, con il sostegno e la partecipazione della FISH Veneto (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap) – è dunque per sabato 14 marzo (Ex Circoscrizione 6, Centro Civico di Via Thaon di Revele, 44, Zona Villaggio del Sole).
A introdurre i lavori sarà Rosalba Trivellin della Cellula Coscioni di Vicenza, seguita da Rocco Berardo, responsabile dell’intero progetto (Il soccorso civile dell’Associazione Luca Coscioni); Vittorio Ceradini, docente dell’Università Mediterranea di Reggio Calabria e componente dell’Associazione Coscioni (Come nasce un problema (solo) contemporaneo); Gustavo Fraticelli, vicesegretario dell’Associazione Coscioni (Dall’esperienza personale al problema generale); Alessandro Gerardi, avvocato dell’Associazione Coscioni (Come scrivere un ricorso, la Legge 67/2006); Mario Allegra, avvocato dell’Associazione H81 insieme di Vicenza (Discriminazione sui disabili: la tutela giudiziaria); Enrico Agosti, anch’egli dell’Associazione H81 insieme, oltreché consigliere della FISH Veneto (Percorsi urbani accessibili); Sergio Bertola dell’Associazione L’Invisibile di Recoaro Terme (Vicenza) (La nostra esperienza); Dario Ceroni della UILDM di Vicenza (Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare) (Agevolazioni fiscali per l’eliminazione delle barriere); Diego Galli, responsabile di «Radio Radicale.it» (Quando i cittadini ottengono il potere di ridisegnare la città: il community organizing). (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: Rosalba Trivellin (thabarin@libero.it).

Stampa questo articolo