Distribuite 240.000 piante di gardenie

10.000 volontari in 4.000 piazze italiane, che hanno distribuito ben 240.000 piante di gardenie, per una raccolta complessiva di 3 milioni e 600.000 euro, che andranno a sostenere progetti di ricerca riguardanti le forme più gravi di sclerosi multipla: sono i numeri della Campagna “Don(n)a la Gardenia di AISM”, promossa dall’AISM (Associazione Italiana Sclerosi Multipla), che ha vissuto il suo culmine il 7 e l’8 marzo, ma alla quale si può ancora contribuire tramite un SMS Solidale

Gardenie dell'AISM

Le gardenie dell’AISM

10.000 volontari in 4.000 piazze italiane, che hanno distribuito ben 240.000 piante di gardenie, per una raccolta complessiva di 3 milioni e 600.000 euro, che andranno a sostenere progetti di ricerca riguardanti le forme più gravi di sclerosi multipla, quelle progressive, sostenendo studi che permetteranno di trovare nuovi bersagli terapeutici, nuovi trattamenti farmacologici e riabilitativi e nuove misure di avanzamento della malattia: sono questi i numeri della Campagna Don(n)a la Gardenia di AISM, tradizionalmente promossa dall’AISM (Associazione Italiana Sclerosi Multipla), che ha vissuto il suo culmine nel fine settimana del 7 e 8 marzo, ma alla quale si può ancora contribuire fino al 15 marzo, tramite un SMS Solidale (numero 45599).
Com’è ben noto, la sclerosi multipla è una grave malattia cronica del sistema nervoso centrale, progressivamente invalidante, per la quale ancora oggi non esiste cura risolutiva. Essa è una delle più frequenti cause di disabilità nelle persone giovani e colpisce soprattutto le donne, con una prevalenza di due volte superiore agli uomini.
Al momento le persone con una forma più grave della malattia sono circa un milione nel mondo e 25.000 solo in Italia. (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: Ufficio Stampa AISM (Barbara Erba), barbaraerba@gmail.com.

Stampa questo articolo