Dal MOVE! tanti messaggi per un futuro migliore

Solo conciliando convenienza economica e responsabilità sociale con la voglia di garantire a tutti un futuro migliore, l’Italia potrà diventare un modello di offerta turistica accessibile: è stato questo il messaggio costante che è circolato alla Fiera di Vicenza durante il MOVE!, il Salone Professionale del Turismo e dell’Ospitalità Universale, che tanto successo ha ottenuto, sia in termini di quantità delle presenze, che di qualità degli appuntamenti

MOVE!, Vicenza, 13-15 marzo 2015

Il Salone Professionale del Turismo e dell’Ospitalità Universale MOVE!, tenutosi alla Fiera di Vicenza, ha ottenuto un grande successo, sia per il numero di presenze che per la qualità degli appuntamenti programmati

«Se l’Italia riuscirà a rappresentare un modello di offerta turistica accessibile, sarà perché saremo riusciti a conciliare convenienza economica e responsabilità sociale con la voglia di garantirci un futuro migliore. È questa la grande sfida che ci siamo posti: cambiare il punto di vista e concentrarci sui bisogni delle persone per soddisfare le necessità di tutti i clienti. Infatti, i servizi che offriamo agli imprenditori turistici e alle agenzie di viaggi sono pensati per rispondere alle esigenze di tutti gli Ospiti».
Lo ha affermato Roberto Vitali, fondatore e presidente di Village for all (V4A®), la nota rete che conferisce il marchio internazionale di qualità dell’ospitalità accessibile, durante l’incontro-confronto intitolato Biennale Spazio Pubblico, uno dei tanti momenti che hanno animato nei giorni scorsi alla Fiera di Vicenza il MOVE!, Salone Professionale del Turismo e dell’Ospitalità Universale, che ha raccolto l’eredità di Gitando.all, e che tanto successo ha ottenuto, sia in termini di quantità delle presenze, che di qualità degli appuntamenti.
Tra le varie iniziative della tre giorni, segnaliamo anche la sottoscrizione di una convenzione tra la Regione Veneto – uno dei partner del MOVE! – e la Città di New York, rappresentate rispettivamente dall’assessore Marino Finozzi e da Victor Calise, commissario dell’Ufficio del Sindaco di New York per i Diritti delle Persone con Disabilità, in base alla quale le stesse si impegneranno a collaborare, per portare avanti insieme progetti che mirino allo sviluppo e alla promozione del turismo accessibile. (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: stampa@v4a.it.

Stampa questo articolo