Archiviazione Sostitutiva: facci sognare

È questo il titolo del seminario che si terrà il 19 marzo a Bologna, che vedrà due realtà come il Consorzio Interuniversitario CINECA e la Cooperativa Sociale Virtual Coop – composta in prevalenza da persone con disabilità – confrontarsi con il mondo delle istituzioni e delle imprese, per verificare la possibilità di offrire servizi altamente qualificati, in grado di favorire lo sviluppo e la diffusione delle tecnologie dell’informazione, fornendo valore economico e al contempo sociale

Giovane donna con disabilità al tavolo di lavoroIl CINECA (Centro di Supercalcolo e Consorzio di Università) è un Consorzio Interuniversitario formnato da settanta Atenei italiani, quattro Enti di Ricerca Nazionali e il Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca. Esso dispone di un archivio dati digitale (data storage) che intende mettere a disposizione per la conservazione dei dati stessi, con relativo software per la gestione documentale.
Virtual Coop è una Cooperativa Sociale di Bologna, composta in prevalenza da persone con disabilità, che realizza un’attività di digitalizzazione, attraverso la scansione e l’indicizzazione di documenti cartacei.
Giovedì 19 marzo queste due realtà si incontreranno nel seminario intitolato Archiviazione Sostitutiva: facci sognare, in programma a Bologna (Sala Caduti del Lavoro, Via Zamboni, 13, ore 10-13), per confrontarsi con il mondo delle istituzioni e delle imprese e verificare la possibilità di offrire servizi altamente qualificati, in grado di favorire lo sviluppo e la diffusione delle tecnologie dell’informazione, fornendo valore economico e al contempo sociale.

Dopo il saluto delle autorità, l’incontro sarà aperto da Maria Pia Giovannini, responsabile per la Pubblica Amministrazione dell’AGID (Agenzia Italia Digitale) (Il quadro legislativo), seguita da Maria Guercio, ordinario di Archivistica, Bibliografia e Biblioteconomia all’Università La Sapienza di Roma (Il processo di gestione documentale).
Interverranno poi Emilio Ferrari, presidente del CINECA (Un data storage di livello europeo), Maurizio Cocchi, presidente di Virtual Coop (La digitalizzazione) e Gabriele Gamberi della Fondazione ASPHI (Avviamento e Sviluppo di Progetti per ridurre l’Handicap mediante l’Informatica) (ICT e l’inserimento lavorativo delle persone svantaggiate).
Infine, dopo alcuni Interventi di enti e aziende interessati alla digitalizzazione e all’archiviazione sostitutiva, le conclusioni saranno affidate a Matteo Lepore, assessore del Comune di Bologna all’Economia e alla Promozione della Città, al Turismo, alle Relazioni Internazionali e all’Agenda Digitale. (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: info@virtualcoop.net.

Stampa questo articolo