Lavoro, opportunità e discriminazioni

Verranno presentate il 27 marzo a Milano le principali novità riguardanti Diversitalavoro, il progetto che favorisce il contatto con aziende che offrono opportunità di lavoro anche alle persone con disabilità, durante un incontro che vedrà anche l’UNAR (Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali) della Presidenza del Consiglio rendere pubblici i dati del 2014 sulle discriminazioni nel mondo del lavoro in Italia

Uomo con disabilità al lavoro

È sempre altissima la percentuale di disoccupazione, per le persone con disabilità

Durante un incontro riservato alla stampa, in programma per venerdì 27 marzo al Logotel di Milano e intitolato Il lavoro che include, verranno presentate le principali novità di Diversitalavoro, il noto progetto promosso tra il 2007 e il 2008 dal Dipartimento della Presidenza del Consiglio UNAR (Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali), insieme al Gruppo People, alla Fondazione Sodalitas e alla Fondazione Adecco per le Pari Opportunità, che si propone di favorire l’incontro delle persone con disabilità, di quelle di origine straniera e dei transgender (tutti coloro, cioè, che non si identificano nello “stereotipo di genere”, normalmente fissato come “maschile” o “femminile”), con aziende che offrono opportunità di lavoro e che intendono valutarne il possibile inserimento professionale.

Durante lo stesso incontro, poi – che sarà concluso dal conferimento dei Premi Diversity&Inclusion Award alle aziende maggiormente distintesi per avere inserito nell’ultimo anno persone incontrate grazie a Diversitalavoro – l’UNAR presenterà in anteprima i dati del 2014 sulle discriminazioni nel mondo del lavoro in Italia. (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: Maddalena Cassuoli (maddalena.cassuoli@sodalitas.it).

Stampa questo articolo