Problemi psichici in famiglia

Sarà questo il tema dell’incontro in programma per il 31 marzo a Carpi (Modena), nuovo appuntamento promosso nella città emiliana all’interno della sesta edizione di “Nati per vincere? Dire.fare.vedere.sentire”, ciclo di iniziative voluto allo scopo di sensibilizzare sul tema della diversità, partendo dallo specifico àmbito della disabilità

Ombra di uomo curvo, con una mano sulla testaDopo l’anteprima nel dicembre scorso, incentrata sull’esibizione del musicista non vedente Noè Socha, proseguiranno martedì 31 marzo a Carpi (Modena), con l’incontro intitolato Problemi psichici in famiglia. Esuberanza giovanile, l’immancabile stress o… qualcosa in più? I segnali, la prevenzione, i raconti di vita, le proposte per uscirne (Sala Congressi di Carpi, Via Peruzzi, 16, ore 20.30), gli eventi promossi nell’àmbito della sesta edizione di Nati per vincere? Dire.fare.vedere.sentire, ciclo di iniziative nato allo scopo di sensibilizzare sul tema della diversità, partendo dallo specifico àmbito della disabilità.

«Siamo in grado di capire se in famiglia abbiamo un figlio, un fratello, un genitore con problemi psichici? Siamo in grado di intercettare e dare il giusto peso ai primi segnali di squilibrio di un familiare? Riusciamo ad essere così emotivamente distaccati da non negare l’evidenza? E soprattutto, siamo in grado di gestire il disagio psichico di un nostro caro?»: sono questi i complessi quesiti cui tenterà di rispondere, durante l’incontro, innanzitutto Gaddomaria Grassi, direttore del Dipartimento di Salute Mentale dell’ASL di Reggio Emilia, città sede di un OPG (Ospedale Psichiatrico Giudiziario) di cui proprio in questi giorni è prevista la chiusura.
Assieme a Grassi, vi saranno i “facilitatori”, persone che convivono o che hanno convissuto con il disagio psichico e che ora svolgono appunto il ruolo di facilitazione e intermediazione tra utenti, famiglie e servizi psichiatrici. E poi le testimonianze di chi vive questa esperienza nel ruolo di familiare, con i rappresentanti dell’Associazione Oltre il Muro. E ancora, le risposte che una ASL territoriale può dare – ma anche le sue criticità – con il direttore del Dipartimento di Salute Mentale dell’ASL di Modena Fabrizio Starace e il direttore del Distretto Sanitario di Carpi Claudio Vagnini. A moderare i lavori sarà il giornalista RAI Nelson Bova.

L’iniziativa è promossa dalle Associazioni e Istituzioni partner di Nati per vincere?, vale a dire Il Tesoro Nascosto di Carpi (Associazione Genitori Figli con Disabilità), l’ANMIC di Modena (Associazione Nazionale Mutilati e Invalidi Civili), Gli Angeli di Gabriele di Soliera (Modena), l’ASI di Carpi (Affrontiamo la Sordità Insieme), il CIP di Modena (Comitato Italiano Paralimpico), l’Istituto Comprensivo Scolastico Carpi Due, l’Ufficio Studenti con Disabilità dell’Università di Modena e Reggio Emilia e la COOP SCAI di Carpi. (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: info@iltesoronascosto.org.

Stampa questo articolo